Comitato Imprenditoria Femminile di Padova Archives - Pagina 2 di 3 - Open Day Donna

Stefania Brogin:”Io amo ballare!” – La passione della Presidente è il ballo, il Tango.

Come ti chiami?
Stefania Brogin

Imprenditrice? Neo-imprenditrice? Aspirante imprenditrice?
Sono imprenditrice

Di cosa ti occupi?
Piuttosto direi di cosa ci occupiamo. Siamo 4 sorelle e titolari: Magda, Paola, Stefania ed Edna. Operiamo nel settore della moda, gestiamo un nostro punto vendita di distribuzione di abbigliamento uomo- donna al Centro Grossisti di Padova . Dal 2005 produciamo una linea femminile made in Italy il cui marchio è “Paco Perez” oltre a offrire il servzio di forniture di abbigliamento professionale.
Mi occupo di un segmento specifico all’interno della collezione moda femminile Paco Perez: mi piace esaltare l’eleganza e la personalità delle ballerine di tango catturando e traducendo in modelli e creazioni l’energia e la passione che si esprimono nel ballo porteno, il tango .

web Sorelle Brogin alla premiazione Maratona S.Antonio - modacleb4 - paco perez abiti per tango

Qual è il nome della tua Attività?
CLEB 4 S.R.L. in sigla ModaCleb4 Distribuzione Abbigliamento Uomo Donna
www.modacleb4.it
Il marchio: Paco Perez Made in Italy
Sito Web www.pacoperez.it
Pagina Facebook https://www.facebook.com/pages/paco-perez/307656865912

Come si svolge la tua attività?
Amo ballare, l’ispirazione mi viene ballando , muovendo i pasos del tango, ammirando le coppie che ballano, osservando i loro passi, le figure , le coreografie , mi immergo e immedesimo in un tutt’uno con il suono e della musicae l’atmosfera della Milonga.

abbigliamento per tango - stefania brogin - logo paco perez

Raccontaci un aneddoto (avvenimento particolare) che ti è successo durante lo svolgimento della tua attività:
Non ballavo ancora tango. Durante uno shooting di abiti da sera disegnati da Magda e firmati Paco Perez ho indossato un modello molto audace e sensuale. Spontaneamente mi sono raccolta i capelli ,ho scelto l’accesorio adatto e quello scatto fotografico a Venezia a palazzo Cà Vendramin Calergi ha mostrato una versione di me che non conoscevo: una promettente tangueira.
Quest’abito è poi diventato il Must della collezione Paco Perez ed io la testimonial.

Come è iniziata questa tua passione?
Da quello scatto fotografico ho cominciato a conoscere e ad addentrarmi nell’universo tango . Questa passione la traduco e interpreto nella linea tango Paco Perez.

stefania brogin tango paco perez

Foto Stefania Brogin (abiti Paco Perez)

Qual è la motivazione che ti guida a fare quello che fai?
Mi motiva l’emozione che provo quando vedo una tangueira ballare con un modello paco perez. Significa che si piace, che si sente piacente, bella, che ha scelto per quel momento di intrattenimento, di esibizione , di seduzione “uno stile” che ho pensato per lei ,con linee e tessuti cascanti, assimetrie , spacchi , gioco di trasparenze per catturare l’energia e la sensualità del ballo nella sua interpretazione.

Hai mai frequentato Corsi o Eventi per imprenditori o aspiranti tali del Comitato imprenditoria Femminile di Padova?
Si, oggi li organizzo insieme a tutto il Comitato ed a tutti i collaboratori

Ti sono stati utili per sviluppare il tuo business? (o la tua idea?)
Frequento corsi e partecipo alle attività del Comitato già da diversi anni. E’ un’attività formativa pensata da donne per donne, perciò ha un valore aggiunto. E’ di qualità , è gratuita quindi un’opportunità da non lasciarsi sfuggire oltre ad avere anche la possibilità di conoscere docenti e partecipanti per confrontarsi e fare scambi di esperienze. Certo non pensavo che un giorno me ne sarei occupata direttamente come Presidente del Comitato . Formarmi mi è costantemente utile per portarmi anche a riflettere , analizzare ,innovare scoprire soluzioni a criticità. Richiede dedicare del tempo lavorativo che va calcolato e compreso nella gestione del tempo del proprio lavoro perché è un’attività che accrescere le capacità e abilità di imprenditrici .La formazione proposta dal Comitato è formulata su argomenti attuali e soprattutto tagliata sulle esigenze delle imprenditrici e delle aspiranti. L’approccio è di dare risposte immediate, concrete e applicabili .I risultati poi si vedono :le imprese che partecipano alla formazione si fidelizzano, resistono sul mercato e superano più facilmente criticità.

Cosa pensi serva per far crescere la tua attività?
Comunicazione e Marketing

Prova a dare 3 consigli per le aspiranti imprenditrici: 1. 2. 3.
1 Non mollare se hai passione. Riuscire a fare della propria passione un lavoro è fonte inesauribile di motivazione
2 Preparati, confrontati, sviluppa relazioni, studia il tuo business ipotizzando scenari favorevoli ma soprattutto devi essere pronta a quelli non favorevoli
3 Attenta alle tue disponibilità finanziarie perché ti stai assumendo un rischio e un impegno che non è da tutti.

Come hai superato le difficoltà ?
La fase forse più delicata è stato il passaggio generazionale in azienda. Criticità verificatesi non internamente alla famiglia ma rispetto ai terzi , ad esempio con i collaboratori e fornitori, i quali si dovevano riferire non più a un unico titolare ma ad una realtà nuova formata da quattro socie, sebbene avessimo sempre ricoperto ruoli gestionali all’interno dell’impresa di famiglia. Le difficoltà in generale le abbiamo superate attraverso la nostra esperienza e quella trasmessaci dai genitori applicando i valori che ci sono stati insegnati come onestà, rispetto, correttezza, professionalità, senso del dovere, e di non spingermi mai oltre le proprie possibilità. Tra sorelle condividiamo scelte e quotidianità .

LOGO MODACLEB4 PADOVA STEFANIA BROGIN E SORELLE

Perché ti piace quello che fai?
Perché mi dà un senso di autorealizzazione, di contribuire al benessere della collettività e di potermi confrontare con chi come me e le mie sorelle sceglie questa carriera professionale

Qual è il tuo sogno per il futuro?
Ne ho più di uno… Che Paco Perez diventi un must per tutte le tangueire anche a livello internazionale.
E che l’imprenditoria femminile possa crescere, diffondersi e sviluppare contribuendo a far crescere il benessere economico sociale e culturale del nostro Paese secondo i valori che la caratterizzano.

Cosa ti piace dell’iniziativa ” Open Day Donna “?
Mi piace molto! :-)
E’ stata l’idea di questo Comitato. Con l’Open Day Donna mi sento di essere concretamente utile e vicino a molte donne, un punto di ascolto di riferimento di raccolta di idee, di reciproca conoscenza, di scambio, di apprendimento, dove giungono spunti, suggerimenti per andare incontro alle esigenze di realizzazione personale e di impresa. Idee che appartengono a persone che sono donne e sono imprenditrici . E’ un evento che amo, la cui forza è data dalla partecipazione e dal concreto contributo che riesce a dare. E’ un format flessibile che prende la forma a seconda delle esigenze e interessi delle partecipanti, vivo e dinamico che ogni anno si aggiorna e si implementa .

Come ci aiuterai concretamente a promuovere questa iniziativa?
Con l’aiuto di tutte le persone che ci credono e stanno lavorando affinché si ripeta il successo delle scorso Open Day, che ha portato all’apertura di nuove attività d’impresa oltre ad aver creato un filo diretto e una legame con le partecipanti

Perché credi sia bello mettere in rete la tua esperienza?
Perché dallo scambio si apprende, ci si conosce, si condivide. Sento la straordinarietà della donna che si cimenta in un proprio progetto e sento di appartenere a una comunità di persone che vuole essere sempre più numerosa e crescere qualitativamente per dare un contributo concreto alla nostra società . Significa dare un senso al nostro fare e proporre un esempio positivo e di ispirazione a tante che possono attraversare un momento di difficoltà e trovare in noi tutte un supporto e un aiuto.

Fai un invito diretto a tutte le donne che ci stanno leggendo, perchè partecipare all’Open Day Donna di martedì 1 Ottobre 2013:
E’ anche il tuo Open day Donna! Partecipare è una scelta importante non solo per te ma per tutte noi! Iscriviti Subito Gratis (clicca qui)

Ci vediamo presto!

Con affetto

Stefania Brogin

 

www.modacleb4.it
www.pacoperez.it
Pagina Facebook:  https://www.facebook.com/pages/paco-perez/307656865912

“Open Day Donna è un modo per conoscersi e far nascere collaborazioni” dice Sonia Bellavere del Comitato.

Come ti chiami?
Sonia Bellavere

Imprenditrice? Neo-imprenditrice? Aspirante imprenditrice? Altro?
Imprenditrice

Quando ti chiedono “di cosa ti occupi” cosa rispondi?
Ho un negozio in Abano Terme, essenzialmente vendo orologi e gioielli in argento, ma non solo.
Infatti ricerco sempre creazioni particolari, originali e creative.

Qual è il nome della tua Attività?
Blue Corner, ad Abano Terme (PD)

collaborazione sonia bellavere

Fai parte di qualche associazione di categoria? Quale?
FEDERTERZIARIO / FEDERCLAAI

Quando hai iniziato a far parte del Comitato Imprenditoria Femminile?
Aprile 2011

Che obiettivo concreto ti piacerebbe raggiungere durante questo mandato?
Questo mandato si svolge proprio nei 3 anni di crisi economica più difficile, mi piacerebbe sostenere, proprio
in questo periodo, tutte le donne che vogliono fare impresa, o che già sono attive, e soprattutto chi ha idee
nuove per affrontare in mercato, che oggi è cambiato completamente.

A cosa serve il Comitato Imprenditoria Femminile?
Il Comitato Imprenditoria Femminile di Padova serve ad accompagnare le donne che hanno deciso di intraprendere  un percorso imprenditoriale, serve ad informare ma anche ad ascoltare le esigenze e quindi a fare “rete”.

Fra 20 anni per cosa vorresti essere ricordata?
20 anni? Mi piace vivere il momento e se possibile cogliere le opportunità che mi arrivano. Comunque sia, a
livello professionale, averlo svolto sempre con passione e correttezza.

Prova a dare 3 consigli per le aspiranti imprenditrici! 1. 2. 3:
1. Credere in se stesse
2. Avere il coraggio di provare a realizzare un’idea
3. Valutare i rischi e possibilmente avere un piano B

Qual’é stata una delle più grandi difficoltà che hai affrontato?
Nel lavoro mi piace avere tutto sotto controllo e questo è molto difficile. A volte difficoltà con aziende che
non la pensano come me!!!

Perché ti piace quello che fai?
Mi da l’opportunità di essere indipendente e di fare scelte in cui credo e quindi poi relazionarmi e di
condividerli.

Qual è il tuo sogno per il futuro?
Poter realizzare sempre nuovi progetti. Fare qualcosa che segua le mie ideologie, e riuscire a proporla.

Cosa ti piace dell’iniziativa ” Open Day Donna “?
Mi piace la sinergie che si crea, importantissima per arrivare a un risultato.

Fai un invito diretto a tutte le donne che ci stanno leggendo, perchè partecipare all’Open Day Donna di martedì
1 Ottobre 2013, perché una donna come te dovrebbe partecipare a questo evento:
Ti verranno dati molti strumenti ed informazioni, e contemporaneamente è un modo per conoscersi… magari
conoscendosi possono nascere proficue collaborazioni. Che ne pensi?
Se non l’hai già fatto corri ed Iscriviti Subito Gratis!

Vuoi vedere il Programma Completo dell’evento? => Clicca qui!

 

Grazie mille per la partecipazione a questo progetto promosso dal Comitato Imprenditoria Femminile della Camera di Commercio di Padova

#Raccontati #Opendaydonna

 

Patrizia Piazza del Comitato dice:”Le idee si moltiplicano con gli altri!” Ci vediamo martedì all’OpenDayDonna

Come ti chiami?
Patrizia Piazza

Imprenditrice? Neo-imprenditrice? Aspirante imprenditrice? Altro?
Imprenditrice

Quando ti chiedono “di cosa ti occupi” cosa rispondi?
Di opportunità.

Qual è il nome della tua Attività?
Coop Sociale DINAMICA Onlus

Patrizia Piazza

Raccontaci un aneddoto (avvenimento particolare) che ti è successo durante lo svolgimento della tua attività:
Tutti i giorni c’è qualcosa di speciale basta avere occhi e orecchie

Fai parte di qualche associazione di categoria? Quale?
UNCI

Quando hai iniziato a far parte del Comitato Imprenditoria Femminile?
2012

Che obiettivo concreto ti piacerebbe raggiungere durante questo mandato?
Rinforzare la funzione della donna nel lavoro autonomo

A cosa serve il Comitato Imprenditoria Femminile?
A individuare i punti di criticità e superarli!

Sei mamma?
Si

Se si, cosa dicono i tuoi figli di quello che fai nel Comitato?
Ne è entusiasta!

Fra 20 anni per cosa vorresti essere ricordata?
Per essere stata “viva”!

Prova a dare 3 consigli per le aspiranti imprenditrici! 1. 2. 3:
1. Avere un’idea imprenditoriale chiara
2. Essere precisa nel controllo di gestione
3. Essere costanti.

Qual’é stata una delle più grandi difficoltà che hai affrontato?
La gestione delle risorse umane in momenti di mancanza di liquidità senza dover licenziare.

Perché ti piace quello che fai?
Perché le idee si moltiplicano con gli altri.

Qual è il tuo sogno per il futuro?
Veder crescere l’imprenditoria artigianale femminile.

Cosa ti piace dell’iniziativa ” Open Day Donna “?
Il contatto fra i saperi.

Qual’é secondo te il miglior metodo per promuovere questa iniziativa?
Web e locandine.

Perché credi sia bello mettere in rete la tua esperienza?
Perché quello che fai è che hai fatto può essere un esempio utile agli altri.

Fai un invito diretto a tutte le donne che ci stanno leggendo, perchè partecipare all’Open Day Donna di martedì 1 Ottobre 2013, perché una donna come te dovrebbe partecipare a questo evento:
Partecipa perché incontri altre persone, fai conoscenze, ricevi e dai input positivi. Iscriviti Subito Gratis!
Grazie mille per la partecipazione a questo progetto promosso dal Comitato Imprenditoria Femminile della Camera di Commercio di Padova

#Raccontati #Opendaydonna

 

Maria Grazia Turolla del comitato dice:”Vogliamo aiutare le donne in maniera concreta!”

Come ti chiami?
Maria Grazia Turolla

Imprenditrice? Neo-imprenditrice? Aspirante imprenditrice? Altro?
Imprenditrice

Quando ti chiedono “di cosa ti occupi” cosa rispondi?
Settore immobiliare

Qual è il nome della tua Attività?
Intermediazione immobiliare

foto maria grazia turolla

Fai parte di qualche associazione di categoria? Quale?
FIAIP

Quando hai iniziato a far parte del Comitato Imprenditoria Femminile?
2011

Che obiettivo concreto ti piacerebbe raggiungere durante questo mandato?
Aiutare le donne a prendere sicurezza con l’indipendenza data dal lavoro

A cosa serve il Comitato Imprenditoria Femminile?
Immettere nel mercato del lavoro le donne o aiutare quelle che già lavorano.

Sei mamma?
Si

Se si, cosa dicono i tuoi figli di quello che fai nel Comitato?
Interessata

Fra 20 anni per cosa vorresti essere ricordata?
Per la mia umanità

Prova a dare 3 consigli per le aspiranti imprenditrici! 1. 2. 3:
1. Coraggio
2. Coraggio
3. Coraggio

Qual’é stata una delle più grandi difficoltà che hai affrontato?
Il mondo maschile non si fida delle donne

Perché ti piace quello che fai?
E’ vitale, è a contatto con la gente, ogni giorno è diverso!

Qual è il tuo sogno per il futuro?
Vivere in un mondo meno stressato

Cosa ti piace dell’iniziativa ” Open Day Donna “?
Aiutare le donne in maniera concreta.

Qual’é secondo te il miglior metodo per promuovere questa iniziativa?
Parlarne il più possibile

Perché credi sia bello mettere in rete la tua esperienza?
Ogni esperienza in più ci aiuta a crescere.

Fai un invito diretto a tutte le donne che ci stanno leggendo, perchè partecipare all’Open Day Donna di martedì 1 Ottobre 2013, perché una donna come te dovrebbe partecipare a questo evento?
Vieni e mettiti in gioco anche tu! Iscriviti subito gratis!

Maria Grazia Turolla

 

Grazie mille per la partecipazione a questo progetto promosso dal Comitato Imprenditoria Femminile della Camera di Commercio di Padova

#Raccontati #Opendaydonna

 

Maria Cristina Donà del Comitato:”Mi piace la possibilità di confronto con altre imprenditrici!”

Come ti chiami?
Maria Cristina Donà

Imprenditrice? Neo-imprenditrice? Aspirante imprenditrice? Altro?
Dottore commercialista

Quando ti chiedono “di cosa ti occupi” cosa rispondi?
Bilanci, fiscalità e consulenza aziendale.

Qual è il nome della tua Attività?
Studio Mutinelli Mazzon Donà

Fai parte di qualche associazione o gruppo di categoria? Quale?
Ordine dei commercialisti

Quando hai iniziato a far parte del Comitato Imprenditoria Femminile?
Settembre 2013

Che obiettivo concreto ti piacerebbe raggiungere durante questo mandato?
Conoscere meglio il mondo femminile

A cosa serve il Comitato Imprenditoria Femminile?
A migliorare e/o creare possibilità al mondo femminile

Fra 20 anni per cosa vorresti essere ricordata?
Per essere stata una persona corretta

Prova a dare 3 consigli per le aspiranti imprenditrici! 1. 2. 3.
1. Non arrendersi mai
2. Prepararsi e migliorare la propria professionalità
3. Portare novità!

Qual’é stata una delle più grandi difficoltà che hai affrontato?
Passare dal mondo della scuola (Università) al mondo del lavoro.

Perché ti piace quello che fai?
Perché ogni giorno è diverso dal giorno precedente.

Qual è il tuo sogno per il futuro?
Un pò meno impegni e più tempo da dedicare all’extra lavoro.

Cosa ti piace dell’iniziativa ” Open Day Donna “?
La possibilità di confronto con altre imprenditrici.

Qual’é secondo te il miglior metodo per promuovere questa iniziativa?
Tanta pubblicità: quotidiani, web, TV e radio.

Perché credi sia bello mettere in rete la tua esperienza?
Perché la mia storia potrebbe essere utile a qualcun altro.

Fai un invito diretto a tutte le donne che ci stanno leggendo, perchè partecipare all’Open Day Donna di martedì 1 Ottobre 2013, perché una donna come te dovrebbe partecipare a questo evento?
Per crescere e migliorare vieni anche tu. Iscriviti Subito Gratis all’Open day Donna!

Maria Cristina Donà

 

Pagina info sullo Studio Mutinelli Mazzon Donà: https://plus.google.com/103002593256731122977/about

Elena Silini del Comitato dice:”Mi sento imprenditrice a tutti gli effetti!”

Elena

Mi chiamo Elena Silini, faccio parte del Comitato Imprenditoria Femminile di Padova, mi sono laureata a Padova in Farmacia nel 1991 e per otto anni ho svolto con entusiasmo e passione il lavoro di farmacista. Amavo molto il contatto con il pubblico ed ero sinceramente affezionata ai clienti, con i quali si era creato un rapporto di affetto e di stima.

Nonostante mi sentissi appagata da un punto di vista relazionale, sentivo che mi mancava qualcosa per dirmi completa come professionista. Il lavoro dipendente sicuramente garantisce una maggior tranquillità per quanto riguarda le responsabilità oggettive ma, per caratteri indipendenti ed intraprendenti come il mio, a lungo andare risulta poco stimolante e monotono.

L’ occasione si presenta con la nascita di Giorgio, il  mio secondo figlio dopo Carolina.  Nel periodo che trascorro a casa prima della sua nascita ed in quello immediatamente successivo al suo arrivo ho modo di riflettere su quelli che sono veramente i miei desideri e le mie aspirazioni. Contemporaneamente a ciò mio marito, Fabrizio, titolare della Pasticceria Graziati, esercizio commerciale storico per la città di Padova e con una tradizione quasi centenaria, decide di mettere in gioco la sua capacità imprenditoriale e, coinvolgendo tutta la famiglia in questo suo progetto, dà l’ avvio ad una ristrutturazione radicale del palazzetto che ospita l’ attività, con un importante ampliamento dei locali.

pasticceria graziati

Pasticceria Graziati

Un lavoro faraonico che dura molto tempo e che lui, con caparbietà, segue per sedici mesi, arrivando a novembre del 1999 ad inaugurare un gioiello, che diventa l’ orgoglio di tutti noi. Questo apre nuove prospettive di sviluppo per settori mai potuti considerare prima. Il piccolo negozio di pasticceria, la “chicca” della città, si è trasformato in un bellissimo locale che offre un ottimo servizio di bar, anche con possibilità di posti a sedere interni ed esterni ed un ambiente che permette al cliente di potersi fermare per un pranzo veloce (entra a far parte del nostro staff un cuoco professionista) o per gustare un ottimo aperitivo con vista sullo splendido “Salone”.

Anche io inizio a fantasticare sulla possibilità di mettere in gioco le mie capacità organizzative ed imprenditoriali e mi propongo di affiancarlo nella conduzione, portando come argomento a mio favore le speciali sensibilità ed intuizione che solo una donna riesce ad avere in determinate situazioni. La squadra di lavoro creata grazie alla sua bravura nell’assumere le persone giuste e la mia capacità di creare un gruppo affiatato e collaborativo (il settore risorse umane è per me fondamentale) ci permette di organizzare il lavoro in maniera veramente proficua, ripagandoci di tutti i sacrifici personali affrontati in passato.

Mi sento “imprenditrice” a tutti gli effetti perché, dal significato etimologico della parola “imprendere”, cioè intraprendere, iniziare, per la mia attività sono stata pioniera nello sviluppare settori mai o scarsamente considerati prima. Infatti quando mi chiedono di che cosa mi occupo a me piace rispondere che collaboro nell’ azienda di famiglia e questo mio coinvolgimento a tutto tondo, che mi porta a pensare sempre con entusiasmo al mio lavoro, mi è di stimolo continuo.

Mi rendo conto di essere una privilegiata nell’ ambiente dell’ imprenditoria, perché ci sono donne che devono riuscire a far valere le loro capacità senza l’ apporto di un marito che apprezza e sostiene ogni iniziativa intrapresa, ma proprio per questo il mio impegno quotidiano è volto a dimostrargli il mio valore professionale.

Sono da sempre un promotrice dei corsi di formazione ed aggiornamento (nel momento in cui vengo a sapere di iniziative di questo tipo mi interesso immediatamente) perché mi rendo conto che è fondamentale essere sempre “sulla cresta dell’ onda” ed è questo che molte volte fa la differenza, perché oggigiorno ci confrontiamo con un pubblico molto preparato ed esigente.

Sono una convinta sostenitrice della creazione di un ambiente di lavoro sereno; il benessere psicologico dei miei collaboratori è prioritario, prima di tutto perché rasserena anche me e poi perché ho constatato come la produttività e la resa aumentino. Mi impegno a parlare sempre e comunque con i miei ragazzi, a volte anche in maniera decisa, per risolvere i problemi immediatamente prima che diventino situazioni insostenibili (siamo in 25, diventa insostenibile e controproducente lavorare col malumore).

Sogno un futuro ambiente lavorativo in cui le persone possano tutte lavorare serenamente e con soddisfazione, in modo da iniziare la giornata lavorativa con ottimismo.

Sogno un mondo in cui uomini e donne ovunque abbiano lo stesso valore, ecco perché trovo importante ed interessante l ‘Open Day Donna, perché vengo da un ambiente, quello dei pubblici esercizi, in cui la figura femminile fino a poco tempo fa ha avuto solamente un ruolo secondario, di contorno.  A detta dei miei clienti invece l’ approccio con una figura femminile di riferimento ingentilisce la conversazione, è più rassicurante, mette meno in soggezione ed invita ad un dialogo amichevole.

E’ pertanto importante far sapere a tutti che ci sono molte donne che avendo fiducia nelle loro capacità, stanno decidendo di mettersi in gioco come imprenditrici e che hanno il diritto di essere aiutate, consigliate e sostenute nell’ iniziare questa avventura lavorativa.

Per questo metto volentieri a disposizione la mia esperienza personale e ricordo loro che, insieme alle altre componenti il Comitato, sarò presente il 1° Ottobre.

Se non ti sei ancora iscritta, iscriviti subito gratis!

Michela Masiero del Comitato dice:”Mi piace mettermi in gioco e accogliere le sfide!”

Come ti chiami?
Michela Masiero

Imprenditrice? Neo-imprenditrice? Aspirante imprenditrice? Altro?
Imprenditrice

Quando ti chiedono “di cosa ti occupi” cosa rispondi?
Produttore agricolo

michela masiero

Tratto da un’intervista a Michela Masiero apparsa sul sito Novagricoltura.com :

«Le donne in agricoltura devono avere più visibilità, devono vivere l’azienda in prima persona, metterci la faccia, uscire dal solo contesto familiare, dove ancora oggi, per cultura o per tradizione, la maggioranza è relegata».

Comincia così l’intervista a Michela Masiero, titolare dell’omonima azienda floricola di Due Carrare in provincia di Padova, che riafferma il nuovo ruolo della donna in agricoltura. Un ruolo che svolge senza tentennamenti. La si vede subito: tosta, volitiva, senza paura di rischiare per raggiungere l’obiettivo. Quello di un’agricoltura pulita in grado di arrivare a un prodotto di qualità con un livello di servizio altrettanto elevato.

Michela Masiero nasce da una famiglia contadina residente da più di un secolo nel territorio. Il papà gestiva una tipica azienda in parte estensivo-zootecnica, ma che dalle coltivazioni orticole otteneva maggiori soddisfazioni.

«Fin da ragazza ho sentito la passione per l’agricoltura – prosegue la Masiero – e, anche se in quel periodo (eravamo negli anni ’80) il settore veniva snobbato, ho voluto frequentare l’Istituto agrario, per cercare di conoscere maggiormente le innovazioni del settore; ho iniziato anche l’Università, ma un lavoro in campo commerciale agricolo (esperienza comunque molto utile) ha dirottato i miei interessi».

Fonte: http://www.novagricoltura.com/floricoltura-d-avanguardia-a-basso-impatto-ambientale/0,1254,105_ART_6953,00.html

…qui continua la nostra breve intervista

Fai parte di qualche associazione di categoria? Quale?

Confederazione Italiana Agricoltura

Quando hai iniziato a far parte del Comitato Imprenditoria Femminile?
2011

Che obiettivo concreto ti piacerebbe raggiungere durante questo mandato?
Far crescere imprenditorialmente le donne che fanno parte del mondo agricolo.

A cosa serve il Comitato Imprenditoria Femminile?
Serve a mettere a confronto mondi produttivi e dell’economia, imparare a fare gruppo fra donne; stimolare le imprenditrici a crescere professionalmente.

Sei mamma?
Si, di due figli.

Se si, cosa dicono i tuoi figli di quello che fai nel Comitato?
Sono molto orgogliosi di avere una mamma che si impegna socialmente.

Fra 20 anni per cosa vorresti essere ricordata?
Aver dato la speranza alle donne di essere utili con le loro idee alla società.

Prova a dare 3 consigli per le aspiranti imprenditrici! 1. 2. 3.
1. Credere nelle proprie capacità
2. Credere nelle proprie capacità
3. Credere nelle proprie capacità

Qual’é stata una delle più grandi difficoltà che hai affrontato?
Conciliare il mio ruolo di madre con il lavoro

Perché ti piace quello che fai?
Mi piace mettermi in gioco e accogliere le sfide

Qual è il tuo sogno per il futuro?
Essere un’imprenditrice attenta al mondo produttivo e farne parte in maniera attiva

Cosa ti piace dell’iniziativa ” Open Day Donna “?
E’ un’occasione e un’opportunità di incontro unica.

Perché credi sia bello mettere in rete la tua esperienza?
Può essere di aiuto ad altre.

Fai un invito diretto a tutte le donne che ci stanno leggendo, perchè partecipare all’Open Day Donna di martedì 1 Ottobre 2013, perché una donna come te dovrebbe partecipare a questo evento?
Vieni all’evento per cogliere l’occasione di confrontarti con altre imprenditrici, iscriviti subito gratis!

 

Grazie mille per la partecipazione a questo progetto promosso dal Comitato Imprenditoria Femminile della Camera di Commercio di Padova

#Raccontati #Opendaydonna

3 consigli da Giusy Buso del Comitato:”Informarsi – Aggiornarsi – Aver coraggio!”

Come ti chiami?
Giusy Buso

Imprenditrice? Neo-imprenditrice? Aspirante imprenditrice? Altro?
Imprenditrice

Quando ti chiedono “di cosa ti occupi” cosa rispondi?
Mi occupo di formazione.

Qual è il nome della tua Attività?
Formatore negli adulti.

Fai parte di qualche associazione di categoria? Quale?
Federterziario, Confservizi Veneto

Quando hai iniziato a far parte del Comitato Imprenditoria Femminile?
Aprile 2011

Che obiettivo concreto ti piacerebbe raggiungere durante questo mandato?
Incentivare lo sviluppo imprenditoriale femminile incoraggiando le donne fuoriscite dal mercato del lavoro a mettersi in proprio.

A cosa serve il Comitato Imprenditoria Femminile?
Ad incentivare il genere femminile ad intraprendere attività imprenditoriali.

Sei mamma?
Si

Se si, cosa dicono i tuoi figli di quello che fai nel Comitato?
Mia figlia è orgogliosa di quello che faccio, ed io sono contenta di questo!

Fra 20 anni per cosa vorresti essere ricordata?
Per il contributo che riesco a dare.

Prova a dare 3 consigli per le aspiranti imprenditrici! 1. 2. 3.
1. Informarsi
2. Aggiornarsi con corsi mirati
3. Non aver paura di aver coraggio.

Qual’é stata una delle più grandi difficoltà che hai affrontato?
Relazionarmi con i prevenuti.

Perché ti piace quello che fai?
Ogni volta che raggiungo l’obiettivo prefisso per me è un successo.

Qual è il tuo sogno per il futuro?
La ripresa economica ci permetterebbe la realizzazione di tanti sogni.

Cosa ti piace dell’iniziativa ” Open Day Donna “?
Mi permettere di esprimere i valori in cui credo e trovarne condivisione.

Qual’é secondo te il miglior metodo per promuovere questa iniziativa?
Promozione mirata attraverso i media ed il passaparola.

Perché credi sia bello mettere in rete la tua esperienza?
Per dare l’esempio alle più sfiduciate.

Fai un invito diretto a tutte le donne che ci stanno leggendo, perchè partecipare all’Open Day Donna di martedì 1 Ottobre 2013, perché una donna come te dovrebbe partecipare a questo evento?
Per accrescere la propria conoscenza, per aggiungere informazioni utili al raggiungimento della propria realizzazione. Partecipa all’OpenDayDonna, Iscriviti Subito Gratis!

 

Franca Dussin dice:”Sono fiera del nostro territorio e quindi mi piace farlo conoscere!”

Come ti chiami?
Franca Dussin

Imprenditrice? Neo-imprenditrice? Aspirante imprenditrice? Altro?
Imprenditrice

Quando ti chiedono “di cosa ti occupi” cosa rispondi?
Agricoltura-benessere-prodotti del territorio-cultura.

agriturismo alle rose - dussin franca - agriturismo massanzago - agriturismo provincia di padova

Qual è il nome della tua Attività?
Agricoltura/Agriturismo alle Rose. Questo il sito della mia attività:  http://www.agriturismoallerose.it/homepage.html

Fai parte di qualche associazione di categoria? Quale?
Coldiretti, delegata donne impresa.

Quando hai iniziato a far parte del Comitato Imprenditoria Femminile?
2011

A cosa serve il Comitato Imprenditoria Femminile?
Il comitato può essere un valido aiuto alle imprenditrici o alle aspiranti tali.

Sei mamma?
Si.

Se si, cosa dicono i tuoi figli di quello che fai nel Comitato?
Sono interessati a quello che faccio ed alle mie attività.

Fra 20 anni per cosa vorresti essere ricordata?
Come una donna che ha portato innovazione nel settore agri-turistico.

Prova a dare 3 consigli per le aspiranti imprenditrici! 1. 2. 3.
1. Pensa al tuo progetto
2. Credici
3. Combatti fino all’obiettivo

Qual’è stata una delle più grandi difficoltà che hai affrontato?
La burocrazia.

Perché ti piace quello che fai?
Per carattere amo stare con le persone, sono curiosa di conoscere altre culture, sono fiera del nostro territorio e quindi mi piace farlo conoscere.

Qual è il tuo sogno per il futuro?
Creare in azienda un percorso di aromaterapia

Cosa ti piace dell’iniziativa ”Open Day Donna“?
Il fatto di essere unite per aiutare imprenditrici e neo-imprenditrici!

Qual’è secondo te il miglior metodo per promuovere questa iniziativa?
Media, andare di persona nei Comuni per incontrare i vari assessori, consiglieri e Sindaci.

Perché credi sia bello mettere in rete la tua esperienza?
Per portare esperienza ed incoraggiare.

Fai un invito diretto a tutte le donne che ci stanno leggendo, perché partecipare all’Open Day Donna del 1 Ottobre, perché una donna come te dovrebbe partecipare a questo evento?
Fatti valere! Partecipa a questa iniziativa, iscriviti subito.
Grazie mille per la partecipazione a questo progetto promosso dal Comitato Imprenditoria Femminile della Camera di Commercio di Padova

#Raccontati #Opendaydonna

 

Guglielmina Peretto: “Creare mi fa sentire bene!” Ci vediamo all’Open Day Donna

Da oggi iniziamo una nuova rubrica qui sul Blog per raccontare delle donne che hanno reso possibile questa iniziativa dell’Open day Donna. Stiamo parlando delle donne del Comitato Imprenditoria Femminile presieduto da Stefania Brogin.

Cercheremo di raccontare di loro, brevemente attraverso poche domande.
Durante l’Open Day avrete la possibilità di conoscerle personalmente e di parlare con loro.

Oggi iniziamo questa Rubrica “Le donne del Comitato Imprenditoria Femminile di Padova”.

Come ti chiami?
Guglielma Peretto, imprenditrice.

Guglielmina Peretto

Guglielmina Peretto

Quando ti chiedono “di cosa ti occupi” cosa rispondi?
Opero nel settore design di gioielli.

Qual è il nome della tua Attività?
Guglielmina Jewellery Designer.

Fai parte di qualche associazione di categoria? Quale?
Faccio parte dell’ UPA (unione provinciale Artigiani Padova) e sono Presindente degli orafi ed argentieri.

Nell’ aprile del 2011 ho cominciato a far parte del Comitato Imprenditoria Femminile di Padova

A cosa serve il Comitato Imprenditoria Femminile?
A supportare e sviluppare l’imprenditoria femminile sul territorio.

Fra 20 anni per cosa vorresti essere ricordata?
Come l’ideatrice di gioielli innovativi di durevole emozione.

Prova a dare 3 consigli per le aspiranti imprenditrici! 1. 2. 3.
1. Consapevolezza
2. Intuito
3. Tenacia.

Qual’é stata una delle più grandi difficoltà che hai affrontato?
Affermare le mie idee, poi con la consapevolezza la difficoltà è stata superata.

Perché ti piace quello che fai?
Creare mi fa sentire bene mentalmente e fisicamente. E’ per me una salutare ginnastica quotidiana.

Qual è il tuo sogno per il futuro?
Ne ho talmente tanti che non saprei quale scegliere. Quindi mi concentro sul presente! :-)

Cosa ti piace dell’iniziativa ” Open Day Donna “?
L’opportunità per aspiranti ed imprenditrici di comunicare tra loro, ricevere informazioni utili da parte di consulenti esperti, e magari riuscire a
coalizzarsi per una futura rete.

Perché credi sia bello mettere in rete la tua esperienza?
Credo che raccontando la propria storia e la propria visione del mondo sia stimolata la parte creativa di ognuna di noi, e quindi condividere serve proprio a creare nuove possibilità.

Fai un invito diretto a tutte le donne che ci stanno leggendo, perchè partecipare all’Open Day Donna, perché una donna come te dovrebbe partecipare a questo evento?
Donne unitevi all’ Open Day! Il futuro dell’impresa ha bisogno di voi!

Se non ti sei ancora iscritta, iscriviti subito online, è gratis!

 

Ringraziamo Gugliemina Peretto per aver segnalato questo evento sul sito dell’ Unione Artigiani di Padova

#Raccontati #Opendaydonna