News Archives - Pagina 2 di 3 - Open Day Donna

ROADSHOW: BRAND PROTECTION NELLA NET-ECONOMY

roadshow brand protection

Padova, dal 14/05 all’ 11/06 2014

Il percorso formativo organizzato dal Comitato Imprenditoria Femminile di Padova  sui Marchi, sul Design, sui Brevetti e sulla loro tutela ha lo scopo di supportare il business aziendale nelle scelte da operare e nei rischi da conoscere per gestire al meglio la propria presenza nella rete.

camera di commercio - imprenditoria femminile padova

Il percorso formativo è strutturato in 5 Incontri Gratuiti ed è rivolto ad Imprenditrici ed Imprenditori e a tutti coloro che mirano ad una crescita professionale. Per partecipare è necessario iscriversi online agli appositi link:

Mercoledì 14 Maggio ore 14.00 – 17.00
Docente Anna Carmignato
IL MARCHIO E I NOMI A DOMINIO: RISPETTIVI SCOPI E FUNZIONI
Programma ed iscrizioni online a questo singolo Evento: http://eventi.pd.camcom.it/?id=marchi1

___________________________________________________________

Martedì 20 maggio ore 14.00 – 17.00
Relatore: Anna Carmignato
I NUOVI NOMI A DOMINIO GENERICI : NUOVE SFIDE PER LE AZIENDE NELLA RETE
Programma ed iscrizioni online a questo singolo Evento: http://eventi.pd.camcom.it/?id=marchi2

___________________________________________________________

Mercoledì 28 maggio ore 14.00 – 17.00
Relatore: Carlo Cianfrone
TUTELA E VALORIZZAZIONE DEGLI ASSET INTANGIBILI AZIENDALI. DESIGN, KNOW HOW E PRESENZA AZIENDALE IN RETE
Programma ed iscrizioni online a questo singolo Evento: http://eventi.pd.camcom.it/?id=marchi3

___________________________________________________________

Mercoledì 4 giugno ore 14.00 – 17.00
Relatore: Giuseppe Provera
LA TUTELA DEL MARCHIO IN INTERNET
Programma ed iscrizioni online a questo singolo Evento: http://eventi.pd.camcom.it/?id=marchi4

___________________________________________________________

Mercoledì 11 giugno ore 14.00 – 17.00
Relatore: Giuseppe Provera
LA CONTRAFFAZIONE IN INTERNET: ANALISI E PROSPETTIVE
Programma ed iscrizioni online a questo singolo Evento: http://eventi.pd.camcom.it/?id=marchi5

___________________________________________________________

Date, programmi e sedi del percorso formativo:

 

Mercoledì 14 Maggio ore 14.00 – 17.00

Docente Anna Carmignato

IL MARCHIO E I NOMI A DOMINIO: RISPETTIVI SCOPI E FUNZIONI

I. IL MARCHIO
Il marchio: definizioni
Dalla gestazione alla nascita di un marchio: le basi per dar vita ad un giusto marchio
Il marchio: strategie e principali forme di tutela (marchio nazionale, comunitario, internazionale)
Cenni sul marchio collettivo
Le ricerche di anteriorità e le sorveglianze anticontraffazione
Casi ed esempi pratici

II. IL NOME A DOMINIO
Il nome a dominio: definizioni
La disciplina giuridica del nome a dominio

III. ASPETTI E STRATEGIE CONNESSI A MARCHI E NOMI A DOMINIO
Confronto tra nomi a dominio e segni distintivi
Marchio e nome a dominio: cosa, come e dove conviene registrare
Il marchio nei Social Network: opportunità di visibilità, rischi, tutele
Casi ed esempi pratici

CENTRO CONFERENZE “ALLA STANGA”
Piazza Zanellato 21 Padova

Programma ed iscrizioni online a questo singolo Evento: http://eventi.pd.camcom.it/?id=marchi1

marchi e loghi aziende

____________________________________________________________

Martedì 20 maggio ore 14.00 – 17.00
Relatore: Anna Carmignato

I NUOVI NOMI A DOMINIO GENERICI : NUOVE SFIDE PER LE AZIENDE NELLA RETE

I. I NUOVI NOMI A DOMINIO
I nuovi nomi a dominio generici di I livello in fase di rilascio rischi e opportunità della crescita di visibilità grazie ai nuovi nomi a dominio

II. LA TUTELA DEI DIRITTI ACQUISITI
Criticità e vantaggi per i titolari di marchi registrati nell’era dei nuovi domini
La Trademark Clearing House (TMCH): cos’è, a chi è rivolta

I sunrise periods per i titolari di marchi registrati

Relatore: Claudia Samarelli
BANDO MARCHI +. LE AGEVOLAZIONI ALLE IMPRESE PER FAVORIRE LA
REGISTRAZIONE DI MARCHI COMUNITARI E INTERNAZIONALI

III. PRESENTAZIONE BANDO CONTRIBUTIVO PER AGEVOLARE LE IMPRESE NELLA REGISTRAZIONE DI MARCHI ALL’ESTERO (a cura di UNIONCAMERE)

CENTRO CONFERENZE “ALLA STANGA”
Piazza Zanellato 21 Padova

Programma ed iscrizioni online a questo singolo Evento : http://eventi.pd.camcom.it/?id=marchi2

nuovi nomi dominio

____________________________________________________________

Mercoledì 28 maggio ore 14.00 – 17.00

Relatore: Carlo Cianfrone

TUTELA E VALORIZZAZIONE DEGLI ASSET INTANGIBILI AZIENDALI
DESIGN, KNOW HOW E PRESENZA AZIENDALE IN RETE

I. DESIGN E KNOW HOW
Il motore della piccola-media impresa
La tutela del design: il perimetro normativo
Design registrato e non registrato
Design e Diritto d’autore
Segreto industriale e Know How
Analisi di casi pratici

II. GLI INTANGIBLE ASSETS E LE SFIDE DEL MONDO DIGITALE
Il web è veramente una terra senza regole ?
Presenza aziendale e tutela degli asset intangibili nel web
Gli strumenti di tutela preventiva: i disclaimer nel web
Fotografia e web: opere fotografiche, mere fotografie e diritto d’autore
Analisi di casi pratici

CENTRO CONFERENZE “ALLA STANGA”
Piazza Zanellato 21 Padova

Programma ed iscrizioni online: http://eventi.pd.camcom.it/?id=marchi3

brevetti

____________________________________________________________

Mercoledì 4 giugno ore 14.00 – 17.00

Relatore: Giuseppe Provera

LA TUTELA DEL MARCHIO IN INTERNET

I. LE PRINCIPALI FORME DI ABUSO/CONTRAFFAZIONE DEI SEGNI DISTINTIVI IN INTERNET
Analisi delle situazioni caratteristiche di abuso/contraffazione
Casi ed esempi pratici

II. DIFFERENTI LIVELLI E QUALITA’ DI ABUSO/CONTRAFFAZIONE; METODOLOGIE DI CONTRASTO
Concorrenza sleale nel web generico
Metodologia di misurazione delle tipologie di abuso/contraffazione
Esempi pratici di individuazione di pagine web illegali
Metodologie di contrasto e repressione della contraffazione nel web generico

III. DIFFERENTI LIVELLI E QUALITA’ DI ABUSO/CONTRAFFAZIONE NEI SITI DI ECOMMERCE; METODOLOGIE DI CONTRASTO
Metodologia di misurazione delle tipologie di abuso/contraffazione nelle piattaforme ecommerce
Piattaforme B2B e B2C più rischiose per i marchi delle Imprese Italiane
Esempi pratici di individuazione di offerte illegali
Metodologie di contrasto e repressione delle inserzioni di prodotti contraffatti su alcune piattaforme B2B e B2C

CENTRO CONFERENZE “ALLA STANGA”
Piazza Zanellato 21 Padova

Programma ed iscrizioni online a questo singolo Evento : http://eventi.pd.camcom.it/?id=marchi4

Contraffazione

____________________________________________________________

Mercoledì 11 giugno ore 14.00 – 17.00

Relatore: Giuseppe Provera

LA CONTRAFFAZIONE IN INTERNET: ANALISI E PROSPETTIVE

I. Presentazione dei principali risultati dello Studio realizzato da Convey per il MiSE DG
Lotta alla contraffazione – UIBM (Settembre 2013)

II. Presentazione dei risultati dell’indagine su contraffazione/abuso in Internet del label “Made in Italy” realizzato da Convey per Assocalzaturifici (Settembre 2013)

CENTRO CONFERENZE “ALLA STANGA”
Piazza Zanellato 21 Padova

TAVOLA ROTONDA CON ESPERTI, IMPRENDITRICI/TORI, ESPONENTI DI ASSOCIAZIONI DI CATEGORIA E DELLE ISTITUZIONI SUL TEMA

Programma ed iscrizioni online: http://eventi.pd.camcom.it/?id=marchi5

_________________________________________________________

Sede dei corsi:
CENTRO CONFERENZE “ALLA STANGA”
Piazza Zanellato 21 Padova

Costi
La partecipazione al percorso è gratuita

Come partecipare
Per partecipare ai moduli è necessario iscriversi online ai singoli moduli di interesse, utilizzando i link presenti sotto le singole date

Segreteria organizzativa
Comitato Imprenditoria Femminile
5° piano Lun-ven ore 9.0012.30
Piazza Insurrezione 1/a 35137
Padova
Tel. 049.82.08.332
Fax 049.82.08.330
Email:  ifpadova(at)pd.camcom.it

Il Sesto Giro d’Italia Delle Donne Che Fanno Impresa

Comitati per la promozione dell’imprenditoria femminile delle Camere di commercio .
I l s e s t o  g i r o d ’ I t a l i a d e l l e d o n n e c h e f a n n o i m p r e s a.  2013

Ecco gli appuntamenti del Sesto Giro d’Italia Delle Donne Che Fanno Impresa:

Napoli – 6 Novembre – Il Giro d’Italia ai nastri di partenza: start-up, donna e turismo
Monza – 11 Novembre – L’Expo delle donne
Stresa – 14 Novembre – Donne per la sostenibilità
Nuoro – 15 Novembre – Le mani delle donne: una risposta alla crisi
Livorno – 21 Novembre – Turismo: un asset strategico per l’imprenditoria femminile
Brindisi – 22 Novembre – Change community, hospitality, art, network, gender, economy
Trento – 26 Novembre – L’imprenditoria femminile in Trentino. Buone pratiche nel turismo
Forlì-Cesena – 28 Novembre – Pink web: turismo 2.0, tipicità locali e idee d’impresa
Latina – 30 Novembre – Imprenditoria femminile: tutorship per la crescita e la competitività

SESTO GIRO D'ITALIA DELLE DONNE IMPRENDITRICI

Programma 2013
Al via l’edizione 2013 del “Giro d’Italia delle donne che fanno impresa”, la manifestazione promossa da Unioncamere in collaborazione con le Camere di commercio e i Comitati per la promozione dell’imprenditoria femminile.

Un roadshow nato per facilitare gli incontri, dare spazio alle idee, scambiare esperienze, progettare formule di
conciliazione lavoro-famiglia e nuovi percorsi per la sostenibilità.
Il filo conduttore dell’iniziativa è il turismo, comparto intorno al quale avviare un percorso di crescita che tenga conto della vocazione di genere e dei punti di forza delle imprese femminili, che faciliti il connubio tra turismo, territorio e imprese e che valorizzi il made in Italy e l’artigianato per promuovere e identificare filiere,
eccellenze, innovazioni, tradizioni, mestieri e qualità creati dalle donne.

Sono nove i territori che nel mese di novembre ospitano dibattiti, incontri, workshop, laboratori per creare nuove forme di organizzazione, per trasferire cultura e tradizione, per incoraggiare le future imprenditrici e orientare i più giovani a scegliere il proprio futuro.

LOGO UNIONCAMERE D'ITALIA

Trento, 26 novembre 2013
Camera di Commercio, Sala Calepini
Via Calepina, 13
L’imprenditoria femminile in Trentino. Buone pratiche nel settore turistico.

9.15   Registrazione dei partecipanti

9.30   > Saluti
Adriano Dalpez Presidente della Camera di commercio Industria
Artigianato e Agricoltura di Trento
Claudia Gasperetti Coordinatrice Comitato per la promozione
dell’imprenditorialità femminile
Claudia Samarelli Unioncamere

10.00   > L’imprenditoria femminile in Trentino.
Buone pratiche nel settore turistico
Mariangela Franch Professoressa ordinaria presso
il Dipartimento di Economia e Management (DEM),
Università degli studi di Trento
Maria Pellegrini Ufficio studi e ricerche della Camera
di commercio Industria Artigianato e Agricoltura di Trento

12.00   > Dibattito
Stefania Brogin Presidente del Comitato imprenditoria femminile
di Padova
Graziella Tabacchi Basevi Presidente del Comitato imprenditoria
femminile di Verona

13.00   > Brindisi a Palazzo Roccabruna

 

Per chi desidera, a partire dalle ore 14.45 è possibile partecipare alla visita guidata del Muse. Per motivi organizzativi, è necessario inviare entro lunedì 18 novembre l’adesione via e-mail all’indirizzo
comitatoimprenditoriafemminile@tn.camcom.it  indicando il numero e il nominativo dei/delle partecipanti.

Marina Bastianello: L’innovazione nella cultura oggi passa sicuramente attraverso una collaborazione inedita tra soggetti diversi, siano essi pubblici o privati, profit e non-profit.

Come ti chiami?
Marina Bastianello

Di cosa ti occupi?
Sociale, associazionismo e imprese culturali da sempre e adesso anche all’interno della Fondazione CARIPARO.

Cosa intendi per Impresa Culturale?
Avere un’idea creativa, magari innovativa e la capacità di realizzarla mettendo insieme la creatività con le competenze d’impresa. Costruire risposte a domande e bisogni creando economia e valore aggiunto. Teniamo presente che quando si parla di cultura non si parla mai solo di economia e impresa, ma si parla anche di coesione sociale, sviluppo sostenibile, innovazione. Oggi la sfida è trovare modi innovativi per far diventare la cultura motore di “sviluppo dolce” per il Paese.

Marina Bastianello, Vice Presidente Fondazione Cariparo

Marina Bastianello, Vice Presidente Fondazione Cariparo

Parlare oggi di Innovazione, Impresa e Cultura cosa vuol dire?
Vuol dire ad esempio “agire” sul nostro patrimonio culturale in modo innovativo. Uscire da una cultura della “museificazione” delle opere d’arte. Abbiamo un patrimonio straordinario di risorse fatto di beni materiali e immateriali, siti culturali, bellezze naturali che “sfruttiamo” male e in piccolissima parte nel promuovere il brand del nostro Paese nel mondo. Per esempio far crescere la cultura dei distretti culturali facendo dialogare soggetti diversi sulla consapevolezza che la cultura è un “modo” per crescere, anche economicamente, costruendo risposte innovative sul turismo e produzione artigianale. L’innovazione nella cultura oggi passa sicuramente attraverso una collaborazione inedita tra soggetti diversi, siano essi pubblici o privati, profit e non-profit. Finché saranno in campo da una parte gli esponenti della “Museificazione della Cultura” e dall’altra i sostenitori della “cultura come tempo libero” non si farà molta strada. Anche dal punto di vista del lavoro, si continuerà ad avere da una parte il “conferenziere” e dall’altra il volontario animato di buone intenzioni. Bisogna mettere in campo un’idea di cultura “motore di sviluppo dolce”, dove sia possibile dare dignità alla figura dell’operatore culturale, dove alla professionalità corrisponda il riconoscimento economico.

Ci fai un esempio concreto per capire meglio?
Per esempio il distretto culturale del Salento. Cosa sono riusciti a fare in Salento? Mettendo insieme il settore turistico, culturale ed agroambientale hanno creato una rete di partnership, eventi culturali ed enogastronomici che sono diventati l’attrattiva stessa della zona, oltre al bellissimo mare. Il successo è stato talmente grande che oggi riescono a portare masse di persone, soprattutto giovani, a visitare persino i più piccoli e sconosciuti paesini della provincia isolati e sconosciuti. Tutto questo ovviamente ha creato occupazione e sviluppo in una zona che fino a qualche anno fa faceva molta fatica a sostenersi economicamente.

Altro sull’innovazione nella cultura?
Bisogna applicarsi per tradurre in un linguaggio moderno il nostro patrimonio artistico e culturale, attraverso il Web, le app e altri sistemi, utilizzando del nuove tecnologie per creare inedite iterattività tra passato e futuro. Cara Marina, nel concreto come fai a fare questo? Nel concreto il mio impegno nelle associazioni, imprese culturali e Fondazioni Bancarie sta nel portare avanti progetti che vanno in questa direzione. L’obiettivo è far crescere una nuova cultura d’impresa “dolce”(uso questo termine per tradurre un approccio alle cose e persone rispettoso e sensibile alla cultura della responsabilità sociale d’impresa).

Parlaci di alcuni di questi progetti:
I molti progetti promossi con l’Osservatorio del Terzo Settore della Camera di Commercio di Padova.
-FUNDERS35 un progetto di accompagnamento alla nascita e crescita delle imprese culturali. http://www.fondazionecariplo.it/fUNDER35
-CULTURALMENTE che premia i progetti nell’ambito dell’inclusione sociale, ambiente, sviluppo sostenibile applicate all’ambito culturale. http://www.fondazionecariparo.net/blog/2013/05/02/aperte-le-iscrizioni-al-bando-culturalmente/
-Il bando della Camera di Commercio di Padova “Premio Innovazione e Creatività delle imprese femminili” http://www.opendaydonna.it/wp/4-000-euro-5-imprese-femminili-ecco-il-premio-del-bando-2013/

Parlavi di occupazione, come possiamo creare occupazione nel settore culturale?
Quando parliamo di occupazione nel settore culturale parliamo di figure lavorative spesso professionali, con specializzazioni maturate nel tempo (per studi, per passione, per competenze acquisite sul campo). In sostanza parliamo dell’ Operatore Culturale. Questa figura purtroppo viene vissuta spesso come una sorta di “volontario della cultura”, al quale non viene riconosciuto “status” e dignità professionale. E’ proprio per dare dignità a questa figura che stiamo lavorando con l’associazione delle Fondazioni nazionale, l’Acri, alla redazione di uno “Statuto dell’Operatore Culturale”. Le potenzialità lavorative in questo settore sono in crescita, questo ci dicono le statistiche, e molto spesso sono proprio le donne che spingono in questa direzione e che credono di più nella possibilità di creare prosperità e benessere nel settore culturale. Bisogna mettere queste figure professionali nella dimensione di poter emergere e, soprattutto, riconosciuti i servizi che offrono.

Quali sono i valori che ti guidano?
Rispetto delle diversità e capacità di cogliere il merito dove si trova, che vuol dire pari opportunità. Competenze e merito sono le cose di cui questo Paese ha più bisogno, se tutti facessimo nostri questi valori, probabilmente avremo le risorse per superare questo momento difficile . Venezia e Nordest Capitale della Cultura 2019, cosa ne pensi? Venezia si è candidata come Capitale della Cultura, si è presentata con la Regione Veneto, quella del Friuli Venezia Giulia, le Province Autonome di Trento e Bolzano. Il progetto è definito come “Venezia e Nordest”. E’ un’opportunità straordinaria per i nostri territori per far crescere la cultura dell’innovazione di cui parlavo e per tradurre un’immagine culturale del Veneto che renda merito alla sua ricchezza….culturale.

Quale contributo può dare la Regione Veneto per ridefinire un importante ruolo alla cultura?
Non sta a me dirlo, ma umilmente posso pensare di richiamare l’attenzione su alcune soluzioni già trovate, per esempio in Lombardia: “Fondazione Cariplo e Regione Lombardia condividono questa visione e hanno sottoscritto nel dicembre 2012 un accordo di collaborazione per avviare iniziative di sostegno alle imprese culturali e creative e offrire un contributo concreto per favorire l’innovazione e la crescita culturale ed economica del territorio.” (citazione da: http://www.fondazionecariplo.it/it/bandi/arte-cultura/cultura-e-creativita.html )

Ne parleremo presto a Padova. Abbiamo in programma un appuntamento promosso dalla Camera di Commercio su questi temi il pomeriggio del 25 novembre alla Sala Rossini del Caffè Pedrocchi (segnatevi questa data) con gli esponenti delle Istituzioni e qualche significativa testimonianza di buone prassi.

Vi aspettiamo. Marina Bastianello

Vice Presidente Fondazione Cariparo

2° Open Day Donna: Talk Show Imprenditoria Femminile, ecco il Video

Dal Gran Teatro Geox ecco il Video del Talk Show  svoltosi durante l’Open Day Donna “Miraggio a Nordest, la centralità dell’imprenditoria femminile nelle strategie per il rilancio dell’economia”. In studio Stefania Brogin, Fernando Zilio, Marina Bastianello, Michele Pelloso, conduce Elena Cognito. (1 ottobre 2013)

talk show imprenditoria femminilemiraggi a nordest - opendaydonna

Nella foto da sinistra verso destra: Stefania Brogin, Fernando Zilio,
Marina Bastianello, Elena Cognito

 

Oltre 1000 donne previste all’Open Day Donna, cosa aspetti ad iscriverti?

Se non ti sei ancora iscritta clicca qui.   Per scoprire il ricco programma dell’evento (clicca qui).

PADOVA, 30 SETT. 2013 – Mancano poche ore al 2° Open Day Donna che martedì 1 ottobre si terrà al Gran Teatro Geox di Padova. Un evento voluto e lanciato dal Comitato Imprenditoria Femminile della Camera di Commercio di Padova, presieduto da Stefania Brogin, che dopo la prima fortunata edizione ha travalicato i confini della città per divenire la giornata di apertura della settimana che la Regione Veneto dedica all’imprenditoria femminile e giovanile. 

Da sinistra verso destra nella foto: Domenico Bisceglia (Tutoraggio imprenditrici e ideazione/gestione Blog) - Stefano Bergonzini (Media Relationship) - Raffaella Masciadri (Testimonial Evento Open Day Donna 2013, Capitano Nazionale Femminile di Pallacanestro, Capitano Famila Wuber Schio) - Stefania Brogin (Presidente Comitato Imprenditoria Femminile di Padova) - Loretta Freguglia (Componente del Comitato Imprenditoria Femminile di Padova) - Guglielmina Peretto (Componente del Comitato Imprenditoria Femminile di Padova)

Da sinistra verso destra nella foto:
Domenico Bisceglia (Tutoraggio imprenditrici e ideazione/gestione Blog)
Stefano Bergonzini (Media Relationship)
Raffaella Masciadri (Testimonial Evento, Capitano Nazionale Femminile di Pallacanestro, Capitano Famila Wuber Schio)
Stefania Brogin (Presidente Comitato Imprenditoria Femminile di Padova)
Loretta Freguglia (Componente del Comitato Imprenditoria Femminile)
Guglielmina Peretto (Componente del Comitato Imprenditoria Femminile)Fonte foto: Studio Bergonzini 

L’evento è già un successo perché nella giornata di venerdì 27 settembre sono state toccate le 600 iscrizioni, raddoppiando il numero del 2012. Le iscrizioni sono giunte tramite il nostro blog ufficiale e alla segreteria del Comitato allo 049 8208332/139 e-mail:ifpadova@pd.camcom.itSecondo le organizzatrici, saranno oltre un migliaio le imprenditrici già in essere o aspiranti tali che martedì faranno visita al Gran Teatro Geox. Numeri da evento sportivo o musicale.

Se non ti sei ancora iscritta clicca qui.

Ricordiamo nel ricco programma dell’evento il talk show “Miraggio a Nordest, la centralità dell’imprenditoria femminile nelle strategie per il rilancio dell’economia” in programma alle 12.00 che sarà condotto da Elena Cognito con personalità dell’economia e della politica che sarà disponibile anche su questo blog www.opendaydonna.it  – Studio Bergonzini Comunicazione

Per scoprire il ricco programma dell’evento (clicca qui).

Per iscriverti clicca qui.

Raffaella Masciadri: La ricetta del successo della campionessa del Basket mondiale.

Raffaella Masciadri, 10 scudetti, l’unica donna ad aver giocato nel Woman NBA americano, la nostra Testimonial dell’Open Day Donna ha voluto scrivere un messaggio per tutte voi qui sul nostro Blog:

 Sono stata molto sorpresa della chiamata a partecipare all’Open Day Donna 2013, anche se all’inizio non avevo capito bene quale fosse il mio ruolo.

Pensavo di essere chiamata come semplice testimonial della manifestazione, ma quando Stefania Brogin, la Presidente del Comitato Imprenditoria Femminile di Padova, e il suo collaboratore Stefano Bergonzini, mi hanno descritto quello per cui ero stata effettivamente chiamata e il loro progetto, mi sono entusiasmata subito e ho voluto contribuire anche io a testimoniare ciò che le donne…noi donne siamo capaci di fare.

famila-wuber-schio-SQUADRA

Premetto che non ho un’esperienza diretta in imprenditoria, ne vengo da una famiglia di imprenditori. All’inizio non credevo ci fossero punti in comune tra l’essere una sportiva e l’essere un’imprenditrice.

Raffaella Masciadri, Nazionale Italiana Pallacanestro

Raffaella Masciadri, Nazionale Italiana Pallacanestro

Invece ne ho scoperti molti e credo che 3 parole possano riassumere bene la somiglianza tra i due mondi: sacrificio, coraggio e spirito di squadra.

1) Sacrificio… Vi posso assicurare che il mio cammino di sportiva non è stato per niente facile. Dietro a tutti i miei trofei c’è stato un percorso duro e faticoso, dove lo sconforto spesso e’ venuto a trovarmi e la forza ogni tanto mancava. Come le lacrime, soprattutto da piccola quando vedevo le mie amiche uscire a cena o il sabato a fare delle passeggiate in centro… e io rifiutavo sempre, perché ero in palestra ad allenarmi o in giro per il mondo a giocare.

Ho fatto dei sacrifici, piccoli o grandi che siano, ma alla fine ho ottenuto tanti successi e credo che sia così anche nel mondo dell’imprenditoria: i risultati non arrivano mai per caso! E più un traguardo e’ stato raggiunto lottando, più credo che la soddisfazione finale sia maggiore!

RaffaellaMasciadri

2) Il coraggio… Bisogna averne tanto di coraggio o di “faccia tosta” come mi piace chiamarlo. Forse anche perché siamo donne e per dimostrare il nostro valore fino in fondo, be’… la faccia tosta e’ l’ingrediente che convince certi “maschietti” a credere in noi totalmente! Io ho avuto il coraggio di mettermi alla prova quando sono stata in America a giocare: sono stata per tre estati a Los Angeles, nella squadra femminile dei famosissimi Lakers. Quindi immaginatevi una ragazza, bianca, alla sua prima esperienza all’estero che va nella patria del basket mondiale e deve convincere gli allenatori che l’hanno scelta a confermarla in squadra. Squadra composta già da 9 giocatrici, per lo più di colore, icone del basket Americano!

Restavano 2 posti, pochi allenamenti a disposizione per dimostrare di che pasta ero fatta! Il coraggio li è stata l’arma decisiva. Mi sono detta: perché non provarci? Perché rinunciare a un sogno? Così mi sono buttata e sono stata in squadra per ben 3 anni!!! Credo ci voglia tanto coraggio ora anche per sopravvivere nel mondo del lavoro oggi, dove l’economia e’ impazzita e il mercato molto probabilmente non ricambia gli sforzi che le imprenditrici stanno facendo.

3) Lo spirito di squadra… Ultimo elemento, ma credo il più importante, perché con la forza di un gruppo di persone si possono raggiungere alti risultati. Unire ciò che più persone sanno fare, lavorare per uno scopo comune e mettersi al servizio del proprio compagno (o collega) permette di ottenere soddisfazioni inimmaginabili, che con la forza di una singola persona non sono possibili!

CAMPIONE D'ITALIA

Un giorno mentre viaggiavo in pullman ho letto un cartello che diceva:

I PIÙ GRANDI UOMINI SONO PRIMA DI TUTTO DEI SOGNATORI!

(Questo vale anche per le donne! ;-)

Quindi il consiglio che posso dare è quello di non smettere mai di sognare, sia che ci si trovi in un palazzetto che in un’azienda; di non smettere mai di lottare per poter realizzare i proprio sogni, per quanto dura sia, per quanti sacrifici ci possa costare. E bisogna crederci: perché vi posso garantire che i sogni si possono realizzare!!!

Un grande abbraccio a tutte voi

Raffaella Masciadri (su Twitter mascia80)

 

P.S. Spero di conoscerti dal vivo 1 Ottobre al Gran Teatro Geox di Padova, se non ti sei ancora iscritta, iscriviti adesso online.

Presentato in Regione Veneto l’Open Week dell’imprenditoria femminile, si apre a Padova.

Economia: presentato in Regione Veneto l’Open Week dell’imprenditoria femminile e giovanile, si apre a Padova 

 VENEZIA ,  24  SETT. 2013 – Dall’1 al 9 ottobre in sette incontri programmati dalle Camere di Commercio nei Comuni capoluogo di Provincia del Veneto, le donne e i giovani avranno la possibilità di ottenere informazioni e assistenza individuale gratuita sul come avviare un’azienda in proprio. Si tratta dell’Open Week, promosso dalla Regione del Veneto con il supporto tecnico e operativo del Centro Produttività Veneto – Fondazione Giacomo Rumor di Vicenza. L’iniziativa è stata presentata al Palazzo Grandi Stazioni a Venezia dall’assessore regionale allo Sviluppo Economico e alle Politiche di Genere Maria Luisa Coppola alla presenza della presidente della Commissione Regionale Pari Opportunità Simonetta Tregnago, della coordinatrice del CPV Patrizia Bernardini e dalla Consigliera regionale di parità Sandra Miotto.

SBC_la conferenza stampa a Venezia (C)IF Padova

Come noto l’Open Week si aprirà martedì 1 ottobre al Gran Teatro Geox di Padova, successivamente gli incontri si terranno il 2 ottobre a Vicenza, il 3 a Belluno, il 4 a Rovigo, il 7 a Treviso, l’8 a Verona, mentre Venezia chiuderà il 9 di ottobre. L’edizione di Padova sarà particolarmente ricca, una non stop dalle 9 alle 21 dove tutte le imprenditrici, siano esse aspiranti o già attive troveranno ad accogliere nei gradi spazi del Gran Teatro Geox, un pool di oltre 30 esperti indicati dalla Associazioni economiche del territorio, funzionari camerali, regionali, dell’Eurosportello Veneto e dello SMAU che è partner dell’evento.

L’Open Day Donna sarà anche un momento di comunicazione con la conferenza- incontro con la stampa fissata per le 11.00, il talk show di mezzogiorno con importanti ospiti della politica e dell’economia, in streaming sul sito: www.pd.camcom.it/openday2 , sul blog ufficiale: www.opendaydonna.it e sul Canale: www.youtube.com/studiobergonzini.

Ci sarà poi la diretta sulla pagina Facebook del Comitato Imprenditoria Femminile di Padova e la distribuzione del quotidiano Open Day Donna, cartaceo in numero unico come avviene nelle grandi kermesse dell’economia e della politica.

SBC_l'edizione scorsa di Open day Donna(C)Studiobergonzini.com

“Devo complimentarmi con il Centro Produttività Veneto e con le presidenti dei Comitati Imprenditoria Femminile per la qualità dei programmi che hanno saputo allestire, anche per questo Open Week le donne hanno saputo mettere insieme capacità progettuale e fantasia, creando un’esperienza che credo non abbia eguali in Italia. – Ha detto Stefania Brogin presidente IF Padova. Il nostro evento di Padova, dopo il successo dell’anno scorso si è ancor più arricchito. Vorrei segnalare a chi verrà in modo particolare il mentoring, cioè la possibilità di essere seguite da una imprenditrice esperta nel muovere i primi passi verso la creazione di un’impresa. Poi il matching, che faremo alle 20.00, una sorta di borsa del lavoro femminile per mettere in contatto tra di loro aziende femminili creando opportunità concrete di fornitura.

Partendo da Padova nel 2012 siamo riuscite a portare la nostra esperienza e livello regionale. Il prossimo passo è far si che eventi come questi diventino buona pratica in tutta Europa e consentano di creare relazioni operative tra le realtà che promuovono l’imprenditoria femminile”.

Questa sera dalle 21.00 alle 23.00 Stefania Brogin parlerà di Open Week nella trasmissione Focus, condotta da Luigi Bacialli sulla televisione regionale Rete Veneta.

Ricordiamo che è ancora possibile iscriversi all’Open Day Donna, telefonando allo 049 8208332 oppure registrandosi sul sito: www.pd.camcom.it/openday2 oppure qui da questo link: clicca qui.

Segreteria organizzativa:ifpadova@pd.camcom.it tel.049 8208 332

Media relations:press@studiobergonzini.com gsm 335 351067

Intervista al TG sull’OpenDayDonna. Guarda i due video e le foto

Raffaella Masciadri, la testimonial dell’OpenDayDonna, e Stefania Brogin, presidente Comitato Imprenditoria Femminile, insieme con con le massime autorità istituzionali patavine sono state intervistate durante la presentazione alla Camera di Commercio di Padova che presenta l’Evento Rosa dell’anno di di martedì 1° Ottobre.

Ecco i due video andati in onda, e di seguito alcune foto della Conferenza Stampa per presentare l’evento:

7 GOLD, TG 7 Nordest 21 settembre 2013 edizione 19.00

Servizio di Antonella Prigioni
durata 151″ , Auditel GM 239.813
Media monitoring: Studiobergonzini.com

 

……………………………………………………

Telenuovo, TG Padova 20 settembre 2013 edizione 19.20

Servizio di Luigi Primon
durata 180″ , Auditel GM 287.177
Media monitoring: Studiobergonzini.com

Alcuni scatti “televisivi” dei presenti alla Conferenza Stampa di presentazione dell’Evento:

Stefania Brogin, presidente Comitato Imprenditoria Femminile di Padova

Stefania Brogin, presidente Comitato Imprenditoria Femminile di Padova

Un articolo di Stefania Brogin dove si parla del “Perché” partecipare all’Open Day Donna => Link all’articolo

 

RAFFAELLA MASCIADRI DURANTE CONFERENZA STAMPA OPEN DAY DONNA

Presentazione di Raffaella Masciadri, testimonial dell’Evento Open Day Donna => Link all’articolo

 

ANNALISA CRETELLA DURANTE CONFERENZA STAMPA OPEN DAY DONNA

Se vuoi leggere la storia imprenditoriale di Annalisa Cretella leggi qui => Link all’articolo della storia di Annalisa

 

BARBARA DEGANI DURANTE CONFERENZA STAMPA OPEN DAY DONNA

Barbara Degani, Presidente della Provincia di Padova

 

FERNANDO ZILIO DURANTE CONFERENZA STAMPA OPEN DAY DONNA

Fernando Zilio, Presidente della Camera di Commercio di Padova

Dichiarazione di Fernando Zilio, Presidente della Camera di Commercio di Padova => Link all’articolo

Marta Dalla Vecchia Assessore Commercio Comune di Padova

Marta Dalla Vecchia Assessore Commercio Comune di Padova

Marina Bastianello vice presidente della Fondazione Cariparo

Marina Bastianello Vice Presidente della Fondazione Cariparo

 

IMMAGINE CONFERENZA STAMPA_ OPENDAY DONNA _1

Tavolo in Camera di Commercio di Padova per presentazione ufficiale in Conferenza Stampa dell’Evento Open day Donna del 1° Ottobre 2013

 

Imprenditoria Femminile Padova: cuore pulsante per lo sviluppo di nuova imprenditorialità

Imprenditoria Femminile Padova: cuore pulsante per lo sviluppo di nuova imprenditorialità. Il 1° Ottobre al Gran Teatro Geox l’ Open Day Donna.

Padova regina indiscussa in veneto. Con 38.295 imprenditrici operaive nella provincia, le donne padovane titolari d’ impresa rappresentano il 20,2% del totale delle cariche imprenditoriali femminili a livello regionale.

Nel confronto, invece, con il totale degli imprenditori attivi a livello provinciale il dato evidenzia come più di un quarto (26,4%) degli imprenditori padovani sia donna.

Da più di un decennio ormai Padova continua a essere capitale veneta per numero di donne imprenditrici sul totale complessivo provinciale degli imprenditori, mentre nel confronto con il dato nazionale la provincia si piazza al 9° posto con un’incidenza del 1,8%.

logo camera di commercio di padova

In questo contesto statistico si inserisce l’evento Open Day Donna promosso dal Comitato Imprenditoria Femminile di Padova, presieduto da Stefania Brogin. L’evento del 1° Ottobre al Gran teatro Geox dalle 9 alle 21 aperto a tutte le donne che si apprestano a creare la loro azienda o che sono imprenditrici da tempo.

Stamane il Presidente della Camera di Commercio di Padova, Fernando Zilio, ha elogiato con queste parole l’evento organizzato dal Comitato Imprenditoria Femminile: << Ancora una volta le donne dimostrano grandi capacità organizzative e l’ Open Day Donna del 1° Ottobre sarà un evento che metterà in prima file Padova, come grande realtà imprenditoriale a matrice femminile >>.

Fernando Zilio, Presidente della Camera di Commercio di Padova

Fernando Zilio, Presidente della Camera di Commercio di Padova

Al tavolo in Camera di Commercio erano presenti alla conferenza stampa di stamane le massime autorità istituzionali cittadine:

Barbara Degani, Presidente della Provincia di Padova

Marta Dalla Vecchia, Assessore del Comune di Padova con delega al commercio – turismo – attività produttive – partecipazioni – urbanistica

Marina Bastianello, Vice Presidente della Fondazione Cariparo

Fernando Zilio, Presidente della Camera di Commercio di Padova

Stefania Brogin, Presidente del Comitato Imprenditoria Femminile di Padova.

Grande effetto ha fatto l’ingresso in sala della testimonial dell’ evento Raffaella Masciadri, cestista e ala della squadra di basket Famila Wuber di Schio, vincitrice di 10 scudetti, medaglia d’oro con la Nazionale Italiana di pallacanestro ai Giochi del Mediterraneo 2009 e unica atleta italiana ad aver militato nalla Woman NBA.

Per chi non si fosse già iscritta all’evento, ecco il link per iscriverti subito gratis.

Raffaella Masciadri, la prima Woman NBA italiana è la testimonial del 2°Open Day Donna

Raffaella Masciadri, la prima Woman NBA italiana è la testimonial del 2°Open Day Donna, il primo ottobre al Gran teatro Geox di Padova

Fervono i preparativi per il 2°Open Day Donna, l’evento di apertura del programma regionale per lo sviluppo dell’imprenditoria femminile e giovanile che avrà luogo martedì 1° ottobre dalle 9.00 alle 21.00 a Gran Teatro Geox di Corso Australia 55 a Padova. Si tratta del primo evento di questo livello in Italia organizzato da un Comitato IF e dedicato all’imprenditoria femminile. Promotore il Comitato per lo Sviluppo della Imprenditoria Femminile della Camera di Commercio di Padova. Dopo Barbara Carron, anche il 2°Open Day avrà una testimonial d’eccezione. (Per iscriverti a questo evento gratuito clicca qui)

Raffaela Mesciadri con la Presidente del Comitato Imprenditoria Femminile Stefania Brogin

Raffaela Mesciadri con Stefania Brogin (Presidente del Comitato Imprenditoria Femminile di Padova)

Si tratta di Raffaella Masciadri, probabilmente la più grande cestista italiana di tutti i tempi, 10 volte Campione d’Italia, l’ultimo dei quali lo scorso 4 maggio con i colori della Famila Wuber Schio Balsket. formazione dove milita attualmente e della quale capitana.

La Masciadri è nata a Como il 30 settembre 1980, è alta 1m85 cm e gioca Ala. Ha vinto con la maglia azzurra i Giochi del Mediterraneo di Pescara 2009 ed è stata l’unica atleta italiana ad avere militato nella WNBA la lega femminile del basket americano nei Los Angeles Sparks nella stagione 2008, sfiorando la finale della Woman NBA. Tra i suoi successi con la maglia della Famila Wuber Schio va ricordato il trionfo nell’EuroCup nella stagione 2007-2008 (l’equivalente di una Coppa de Campioni). La Campionessa è rimasta molto colpita e onorata dalla scelta operata dal Comitato IF Padova e sarà presente alla conferenza stampa di presentazione dell’evento.

Raffaella MASCIADRI (Famila Wuber Schio- Capitano) : «E’ un invito che mi ha colpita ed emozionata perché io non vengo da una famiglia di imprenditori. Credo che le amiche del Comitato Imprenditoria Femminile abbiano puntato su di me per evidenziare che i risultati nello sport come nell’impresa non vengono mai per caso. Richiedono tanti sacrifici, passione, tenacia, gioco di squadra. Non bisogna mollare mai e nemmeno arrendersi, particolarmente in questo momento nel quale la situazione economica dell’Italia non è buona e servono nuove idee. Credo che le donne riassumano tutte queste caratteristiche e ho accettato molto volentieri l’invito della presidente Brogin e del Comitato perchè credo molto nel lavoro che come donne e come imprenditrici stanno facendo. Far crescere le imprese femminili è anche un modo di dare linfa allo sport veneto, che senza il sostegno delle industrie private non potrebbe sopravvivere a questi livelli».

Stefania BROGIN (presidente Comitato Imprenditoria Femminile Padova) : «Ho avuto il piacere di assistere e di vivere le emozioni legate alla conquista dello Scudetto da parte dalla Famila Wuber lo scorso 4 maggio al pala Campagnola di Schio. Grazie al presidente Cestaro e al Ds Paolo de Angelis sono riuscita ad avvicinare la squadra nel dopo partita e a conoscere Raffaella Masciadri che mi aveva stupita per l’autorevolezza con la quale aveva guidato la squadra nel match clou con Lucca. Nella ricerca della nuova testimonial per l’Open Day Donna non ho avuto dubbi, Raffaella è sintesi di intelligenza, coordinamento , talento e autorevolezza in un gioco di squadra come il basket, un modello vincente di armonia per me e per tutte le imprenditrici, aspiranti, neo o già consolidate che spero saranno con noi il 1° ottobre. C’è aria di ripresa economica e secondo me nell’imprenditoria come nello sport c’è bisogno di schemi nuovi. Diciamo che per la ripresa del Nordest oggi le donne rappresentano il playmaker giusto».

Ricordiamo che la partecipazione all’Open Day Donna è completamente gratuita e che ci si può iscrivere qui (clicca qui per iscriverti subito gratis) o telefonando alla segreteria.

Un pool di oltre 30 esperti sarà a disposizione gratuitamente di tutte le donne che sognano, hanno appena avviato o vogliono aggiornarsi sul come fare impresa oggi. E’ un’iniziativa di IF Padova , Camera di Commercio Padova.

Segreteria organizzativa: II°Open Day Donna tel. 049 8208332

e-mail: ifpadova@pd.camcom.it

Media Relations:press@studiobergonzini.com gsm +39 335 351067 +39 331 7299146

Per ulteriori info clicca qui sul form Contatti

Per iscriverti a questo evento gratuito clicca qui