Giulia Granzotto organizza qui a Padova eventi artistico-culturali

Giulia Granzotto organizza qui a Padova eventi artistico-culturali

Come ti chiami?
Mi chiamo Giulia Granzotto

Quando ti chiedono “di cosa ti occupi” cosa rispondi?
Mi occupo di organizzazione e comunicazione di eventi artistico-culturali

giulia granzotto foto

Qual è il nome della tua Attività?
Sorsi d’Arte, associazione culturale che ho co-fondato con 4 amiche. Ho appena concluso l’organizzazione del Vintage Festival di Padova dove ero la coordinatrice culturale delle mostre, PR degli ospiti e produttrice esecutiva durante i tre giorni della manifestazione.

Con Sorsi d’Arte: organizziamo una volta al mese, una visita guidata a mostre o monumenti di Padova e città vicine. Ci occupiamo di prendere le prenotazioni per il numero di partecipanti all’evento, prenotare la guida, informarci sui prezzi e su tutte quelle informazioni utili ai visitatori (location del museo/monumento, accessibilità, come arrivare…) promuoviamo l’evento attraverso i social network e inviando l’invito tramite la nostra mailing list. A conclusione della visita organizziamo un aperitivo e/o cena per un momento di convivialità.

VINTAGE FESTIVAL
L’attività che ho svolto personalmente per il Vintage Festival è stata quella di prendere contatti con artisti e galleristi per poterli invitare ad esporre le loro opere durante i tre giorni della manifestazione. Prima attraverso un contatto telefonico e successivamente attraverso mail. Ho seguito 14 artisti organizzando insieme a loro cosa esporre, come poterlo esporre (San Gaetano, la location del Vintage Festival ha rigide direttive su come allestire delle opere all’interno degli spazi), facendo dei sopralluoghi.
Gli ospiti sono stati prima di tutto contattati per capire la loro disponibilità ad intervenire nelle lecture del festival. E’ stato deciso il tema che avrebbero dovuto affrontare durante i loro interventi. Successivamente sono stati organizzate le loro trasferte e pernottamenti. Durante i tre giorni del festival ho invece seguito l’allestimento di tutte le mostre organizzando il lavoro delle persone che hanno concretamente allestito le opere, mettendo a disposizione i materiali che San Gaetano ci ha prestato o reperendone di nuovi, in base all’occorrenza.

Come hai iniziato?
Ho iniziato le mie attività dopo gli studi universitari e i due master, spinta dalla passione per il mondo dell’arte e degli eventi e attraverso i contatti con persone che condividono con me l’interessa per questo tipo di attività.

Come stai utilizzando le nuove tecnologie per promuoverti? Blog, Facebook, Linkedin, Youtube, Google Adwords, Mailing Marketing ed E-commerce fanno parte degli strumenti che usi per promuovere e far crescere la tua attività?
Utilizzo sempre i social network per promuovere Sorsi d’Arte e per rimanere costantemente aggiornata sugli eventi e sui contenuti del mio settore. Utilizzo Blog, Facebook e Linkedin per la mia attività di Sorsi d’Arte. Per il Vintage Festival anche Youtube.

Credi l’Europa possa essere un’opportunità per la tua attività?
Quando penso all’Europa penso soprattutto alla possibilità che i Paesi Nordici potrebbero darmi, in campo lavorativo.
L’Europa può essere un’opportunità per Sorsi d’Arte: i turisti europei vengono in visita a Padova e così facendo possono fare l’esperienza anche di un festival come il Vintage Festival. Vorrei coinvolgere i turisti stranieri in visita a Padova.

Fare rete e mettersi in rete?
Fare rete tra donne è molto importante, prima di tutto ci deve essere conoscenza dell’esistenza delle attività, per cui presenza su internet e sui social network. Oltre a questo è fondamentale il confronto fisico tra le attività con incontri e meeting.

Collaborazioni vincenti?
La collaborazione vincente che sono riuscita a creare è stata con le amiche di Sorsi d’Arte, appassionate e lavoratrici in questo settore.

Una grande difficoltà che hai affrontato?
E’ stata l’organizzare insieme a persone diverse da me e trovare dei compromessi.
Ho superato il tutto parlando cordialmente e razionalmente con le colleghe.

Il tuo sogno per il futuro?
Mi piacerebbe specializzarmi ancor di più nelle pubbliche relazioni e nella comunicazione al fine di rendere ancor più attrattiva l’offerta culturale artistica della mia città, Padova.

Dell’Openday Donna mi piace soprattutto la possibilità di poter dialogare e chiedere consigli ad esperte donne manager.
Penso che si debba continuare a proporre questo tipo di esperienze soprattutto in questi momenti storici di difficoltà lavorative, perché le giovani donne possano trovare input positivi in un mondo del lavoro che ancora è marcatamente maschilista.

Come ci aiuterai a promuovere questa iniziativa?
Posso aiutare a promuovere l’iniziativa attraverso i social network ed il passa parola.

Perché è bellocondividere la tua esperienza qui sul Blog?
La mia esperienza può essere utile come esempio e come metodologia di lavoro. Anche se sono io stessa la prima a dover ancora imparare molte cose.

Perché partecipare all’Open Day Donna?
Per guardarsi attorno, per capire come il mondo dell’imprenditoria femminile si sta muovendo, per cercare e cogliere spunti positivi.

Ci vediamo all’Open Day Donna, se non ti sei ancora iscritta, iscriviti subito!

Articoli consigliati:

Lascia un commento:

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>