Pamela Ferrario di Ellebj Archives - Open Day Donna

Open Day Donna: Storia di una collaborazione lavorativa e di una grande amicizia

Oggi vi presentiamo un’altra testimonianza di chi ha già partecipato all’Open Day Donna nelle scorse edizioni. Lei è Silvia Pasquetto ed è fotografa, se volete approfondire la sua intervista potete trovarla qui.

STORIA DI UNA COLLABORAZIONE LAVORATIVA E DI UNA GRANDE AMICIZIA NATA ALL’OPEN DAY DONNA 2013

L’anno scorso ho partecipato all’Open Day Donna 2013.
Come per tutte le donne presenti, è stato un evento elettrizzante e ricco di nuovi stimoli.
Nel mio caso specifico è stato molto di più. Lì, tra workshop, strette di mano e chiaccherate è nata un’amicizia prima e una collaborazione lavorativa poi.

Nella seconda parte della giornata, durante il Matching (altamente consigliato non perdertelo se parteciperai all’Open Day Donna quest’anno!), mi sono trovata seduta vicino a Pamela Ferrario di Ellebj. Nel matching, si formano piccoli gruppi di conoscenza reciproca, dove le imprenditrici presenti si conoscono e poi cercano di trovare opportunità da sviluppare insieme.

silvia pasquetto fotografa

Ci sono persone che le guardi la prima volta negli occhi e senti subito una specie di gancio dentro, totalmente irrazionale, solo di pancia. E’ stato così, il primo sguardo su Pamela. L’ho sentita subito come donna a me affine. Poi parlando è emerso anche altro. Io faccio la fotografa di moda, lei fa accessori. Eravamo complementari. Quella sera abbiamo avuto poco tempo da passare insieme, ma sufficiente a scambiarci i biglietti da visita e a capire che per me e lei ci sarebbe stato anche un poi.

All’Open Day Donna è seguito uno spritz e poi un caffè e poi una cena. Più parlavamo e più ci rendevamo conto di quanto fossimo esseri umani affini.

Due mesi dopo abbiamo iniziato a collaborare anche lavorativamente, in maniera assolutamente creativa e basata sulla fiducia: perchè ci eravamo conosciute prima come persone e poi ci siamo scoperte ugualmente affini sul piano lavorativo.

Lei veste un tipo di donna che io riesco a comprendere perfettamente. Con le sue collezioni, con le mie fotografie, parliamo di un modo di essere femminili, che conosciamo bene entrambe perché, alla fine, sia io che lei siamo quel tipo di donna.

Attraverso l’amicizia con Pamela ho capito che avrei voluto lavorare sempre in quel modo con i clienti. Io e Pamela siamo partner, siamo team di una stessa squadra: il suo successo è anche il mio e viceversa. Ci fidiamo l’una dell’altra e questo è stato possibile attraverso la relazione che abbiamo costruito.

Per la mia visione di come un freelance dovrebbe lavorare, questa è la tipologia di relazione che vorrei avere sempre con i miei clienti. Soprattutto nell’area creativa, è tremendamente importante essere affini e fidarsi l’uno dell’altro per potere produrre qualcosa di bello e significativo per entrambi. Non devi avere tutti i clienti del mondo, devi avere i clienti con cui condividi visione e sensibilità, solo in questo modo si può essere realmente un valore aggiunto l’uno per l’altro.

Vorrei che questa storia fosse lo stimolo anche per te, a guardarti intorno con attenzione questo 1 Ottobre 2014 per cercare gli occhi di qualcuna che aggancino i tuoi. Una delle doti di noi donne è quella di sentire… senti le donne che sono tue possibili partner che saranno presenti quel giorno, solo che ancora non vi conoscete!…

Cercale, trovale e sii stupita di ciò che succede poi.

Ci vediamo all’Open Day Donna!

Silvia”

Se non ti sei ancora iscritta, iscriviti subito!