Luisa Fortuny:Credete prima di tutto in voi stesse. OpenDayDonna

Luisa Fortuny dice:”Credete prima di tutto in voi stesse” Ci vediamo all’OpenDay

Sono Luisa Fortuny, imprenditrice, sono una stilista disegnatrice di moda.

La mia attività, porta appunto il nome del mio marchio, Luisa Fortuny

In questo anno sto sviluppando delle collaborazioni con partner esteri per realizzare design italiano e produzione e distribuzione estera. Realizzo, inoltre, campionari per conto di altri stilisti e seguo le produzioni in caso di vendita.

Questo mestiere lo sentivo sin da piccola, giocando a realizzare abiti per le bambole con i materiali che trovavo in casa. Ho conseguito il diploma di Stilista di moda presso l’istituto Usuelli Ruzza di Padova.

WEB_ logo luisa fortuny

Mi rendo conto di avere veramente tanta passione per” l’abito” che, con dettagli, tagli particolari, può’ rendere una donna affascinante e in ordine in ogni momento della sua giornata.

Per fare questo ho dedicato tanta passione per fare ricerca, sperimentazione, per conoscere la vera professione in tutte le sue sfaccettature, teoria pratica, marketing, vendita, cliente, etc.

Ciò che è importante per mè è anche il rapporto umano e tramite il lavoro si possono condividere momenti belli e momenti difficili.

Realizzo collezioni, seguo la qualità del prodotto, curo il marketing e la vendita degli stessi valutando e studiando sempre l’evoluzione del mercato.
Ho iniziato a operare aprendo la mia partita IVA appena due anni dopo aver conseguito il diploma di maturità, ho lavorato pochissimo presso aziende locali come modellista.

Luisa Fortuny

Luisa Fortuny

La mia attività inizia, appunto come Studio Stilistico che realizza campionari di abbigliamento per piccole attività che lavorano conto terzi e poi vogliono avere una linea propria.
Tra queste commissioni anche la creazione di vestaglie e pigiami da notte che riscuotono un grande successo.

Da questo l’idea di aprire uno spaccio con produzione e vendita diretta di una linea di lingerie e capi di abbigliamento da notte con la griffe “Luisa Fortuny”per uomo-donna-bambino. Uno studio approfondito e dettagliato sulle esigenze della donna dalle “curve pronunciate” creo una linea “Notte Plu-size”.

Nel momento in cui la crisi si fa sentire in modo un po’ pesante, chiudo lo spaccio, metto da parte il mio marchio per “fare Cassa” cercando aziende in via di sviluppo e operare per loro realizzando capi di abbigliamento come campionature. A Milano trovo appunto un’azienda che produce accessori e sta cercando una stilista che possa seguire la linea moda.

Evento di moda/sfilata Luisa Fortuny

Evento di moda/sfilata Luisa Fortuny

Nel frattempo anche in altri stilisti trovo collaborazioni serie ed accettabili.

Durante tutte queste fasi del mio percorso professionale mi sono sempre avvalsa del supporto, Camera di Commercio e Associazioni di Categoria, frequentando corsi formativi e informativi, partecipando a missioni all’estero con la Promex Padova, ramo della Camera di Commercio che si occupa particolarmente dell’internazionalizzazione delle aziende.

Così apro la mia esperienza a Dubai e a Mosca.

Il Comitato Imprenditoria Femminile di Padova è stato parte integrante della mia crescita con la conoscenza e il confronto con altre imprenditrici, questo serve molto non come rivalità ma come spinta per risolvere problemi partendo da realtà concrete.

L’utilità dei corsi è legata al fatto che bisogna avere la voglia di cambiare e adattarsi al mondo che cambia, apportando sempre la propria professionalità ed esperienza con Voglia di Mutazione.

Siamo sempre in cammino e quindi in cambiamento continuo, nulla è statico.

Per far crescere l’attività serve vedere la propria posizione sempre nell’ottica del “bicchiere mezzo pieno”, infatti, i problemi e le difficoltà è ovvio che ci siano, ma viste da questa ottica non sono “montagne invalicabili” ma momenti di esperienza costruttiva.
Le difficoltà che personalmente posso avere incontrato sono le persone che per “ignoranza” ostacolano il flusso dei rapporti lavorativi, però anche da questi si impara, forse sono “Corsi Accelerati”.

Di certo la conoscenza del problema e la ricerca delle soluzioni porta a dipanare matasse che sembrano intricate, su questo i corsi di formazione sono ottimi maestri.

Mi piace poter sperimentare e condividere momenti professionali che siano intrisi di positività.
Il mio sogno è la completezza artistica di una vita colma di momenti costruttivi e remunerati in modo dignitoso riconosciuto adeguatamente dal cliente finale, buyer, grossista o chiunque per esso, soddisfatto del mio operato.

Inoltre per me è importante poter essere d’aiuto per altri con le mie esperienze tenendo in considerazione che non ci sono format per essere imprenditori ma vige secondo me una legge di lealtà e serietà professionale che vince sempre.

Rassegna Stampa Luisa Fortuny

Rassegna Stampa Luisa Fortuny

Bisogna avere la VOGLIA DI ESSERE SEMPRE ESPLORATORI DI NUOVE REALTA’ COMMERCIALI.
Chiunque DEVE CREDERE in se stesso e con umiltà portare avanti la su “missione” di vita.

Con pazienza e volontà, tutto arriva .
Soprattutto perché stiamo parlando di Donne, con le Donne, per le Donne e perché si cerca di trattare ed offrire consulenze su ogni ambito necessario all’imprenditrice, con professionisti molto validi ed affermati.

Potrò promuovere l’iniziativa con il passaparola che è il mezzo più valido per offrire opportunità.
Sono onorata nel poter offrire la mia esperienza sulla stessa accettare critiche che sono sempre costruttive.

Credete prima di tutto in voi stesse e poi sperimentate il percorso attraverso la vostra presenza alle iniziative del Comitato Imprenditoria Femminile di Padova creato per le donne che cambieranno e costruiranno un Nuovo Futuro.

Sono piccola ma penso in grande e soprattutto in posivivo.

Iscriviti subito gratuitamente all’ Openday Donna, i posti sono limitati. Spero di conoscerti di persona dal vivo! Per iscriverti clicca qui.

Articoli consigliati:

Lascia un commento:

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>