Michela Masiero del Comitato dice:"Mi piace mettermi in gioco e accogliere le sfide!"

Michela Masiero del Comitato dice:”Mi piace mettermi in gioco e accogliere le sfide!”

Come ti chiami?
Michela Masiero

Imprenditrice? Neo-imprenditrice? Aspirante imprenditrice? Altro?
Imprenditrice

Quando ti chiedono “di cosa ti occupi” cosa rispondi?
Produttore agricolo

michela masiero

Tratto da un’intervista a Michela Masiero apparsa sul sito Novagricoltura.com :

«Le donne in agricoltura devono avere più visibilità, devono vivere l’azienda in prima persona, metterci la faccia, uscire dal solo contesto familiare, dove ancora oggi, per cultura o per tradizione, la maggioranza è relegata».

Comincia così l’intervista a Michela Masiero, titolare dell’omonima azienda floricola di Due Carrare in provincia di Padova, che riafferma il nuovo ruolo della donna in agricoltura. Un ruolo che svolge senza tentennamenti. La si vede subito: tosta, volitiva, senza paura di rischiare per raggiungere l’obiettivo. Quello di un’agricoltura pulita in grado di arrivare a un prodotto di qualità con un livello di servizio altrettanto elevato.

Michela Masiero nasce da una famiglia contadina residente da più di un secolo nel territorio. Il papà gestiva una tipica azienda in parte estensivo-zootecnica, ma che dalle coltivazioni orticole otteneva maggiori soddisfazioni.

«Fin da ragazza ho sentito la passione per l’agricoltura – prosegue la Masiero – e, anche se in quel periodo (eravamo negli anni ’80) il settore veniva snobbato, ho voluto frequentare l’Istituto agrario, per cercare di conoscere maggiormente le innovazioni del settore; ho iniziato anche l’Università, ma un lavoro in campo commerciale agricolo (esperienza comunque molto utile) ha dirottato i miei interessi».

Fonte: http://www.novagricoltura.com/floricoltura-d-avanguardia-a-basso-impatto-ambientale/0,1254,105_ART_6953,00.html

…qui continua la nostra breve intervista

Fai parte di qualche associazione di categoria? Quale?

Confederazione Italiana Agricoltura

Quando hai iniziato a far parte del Comitato Imprenditoria Femminile?
2011

Che obiettivo concreto ti piacerebbe raggiungere durante questo mandato?
Far crescere imprenditorialmente le donne che fanno parte del mondo agricolo.

A cosa serve il Comitato Imprenditoria Femminile?
Serve a mettere a confronto mondi produttivi e dell’economia, imparare a fare gruppo fra donne; stimolare le imprenditrici a crescere professionalmente.

Sei mamma?
Si, di due figli.

Se si, cosa dicono i tuoi figli di quello che fai nel Comitato?
Sono molto orgogliosi di avere una mamma che si impegna socialmente.

Fra 20 anni per cosa vorresti essere ricordata?
Aver dato la speranza alle donne di essere utili con le loro idee alla società.

Prova a dare 3 consigli per le aspiranti imprenditrici! 1. 2. 3.
1. Credere nelle proprie capacità
2. Credere nelle proprie capacità
3. Credere nelle proprie capacità

Qual’é stata una delle più grandi difficoltà che hai affrontato?
Conciliare il mio ruolo di madre con il lavoro

Perché ti piace quello che fai?
Mi piace mettermi in gioco e accogliere le sfide

Qual è il tuo sogno per il futuro?
Essere un’imprenditrice attenta al mondo produttivo e farne parte in maniera attiva

Cosa ti piace dell’iniziativa ” Open Day Donna “?
E’ un’occasione e un’opportunità di incontro unica.

Perché credi sia bello mettere in rete la tua esperienza?
Può essere di aiuto ad altre.

Fai un invito diretto a tutte le donne che ci stanno leggendo, perchè partecipare all’Open Day Donna di martedì 1 Ottobre 2013, perché una donna come te dovrebbe partecipare a questo evento?
Vieni all’evento per cogliere l’occasione di confrontarti con altre imprenditrici, iscriviti subito gratis!

 

Grazie mille per la partecipazione a questo progetto promosso dal Comitato Imprenditoria Femminile della Camera di Commercio di Padova

#Raccontati #Opendaydonna

Articoli consigliati:

Lascia un commento:

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>