Blog OpenDayDonna - Imprenditoria Femminile Padova

Le Gioie di Betta ed i suoi gioielli di vetro sul Red Carpet della Mostra del Cinema

Come ti chiami?
Elisabetta Ribaudo

Quando ti chiedono “di cosa ti occupi” cosa rispondi?
É sempre difficile spiegare “di cosa mi occupò”, tanto é variegato il mio lavoro. Riassumo il tutto, limitandolo però, con la dicitura “Fashion Designer”.

Qual è il nome della tua Attività?
Le Gioie di Betta

gioie di betta

Come si svolge la tua attività?
Ciò che mi contraddistingue é la creazione di gioielli, accessori moda, abiti in pezzi unici, tutti assolutamente artigianali e Made in Italy, Made in Venice per la precisione. Essendo Mastro Vetraio la mia specialità é la lavorazione del vetro di Murano.

Come hai iniziato?
In realtà, con una laurea in Legge, ora dovrei essere un Avvocato. Ma la vena creativa, evidentemente ereditata da mio papà, ha preso il sopravvento e, 15 anni fa, tutto ebbe inizio, a Venezia, con la conoscenza di quello che é stato il mio tutor.

Come stai utilizzando le nuove tecnologie per promuoverti?
Molti criticano il mio attaccamento alla tecnologia, mentre, in realtà, non capiscono che é il futuro. Pc, tablet, cellulare sono indispensabili per me.

Blog, Facebook, Linkedin, Youtube, Google Adwords, Mailing Marketing ed E-commerce fanno parte degli strumenti che usi per promuovere e far crescere la tua attività?
Assolutamente sì, e se c’é ancora qualcosa da inventare io sono pronta a scervellarmi!

Hai già avuto esperienze di Export?
Da anni ormai le mie Gioie visitano il mondo. Dall’Europa mi sono spinta fino in America, dove ho trovato grandi estimatori del genere.

Credi che esportare all’estero sia un’opportunità per la tua azienda?
É sempre un’opportunitá, ma non solo per la mia azienda. É risaputo quanto il Made in Italy sia apprezzato all’estero. L’Italia, però, trovo debba crederci di più.

il mio laboratorio creazione gioielli gioie di betta

Se ti dico Europa a cosa pensi?
Ad un possibile Franchising?

Credi l’Europa possa essere un’opportunità per la tua attività?
Se lo é il resto del mondo, perché non dovrebbe esserlo l’Europa?

Fare rete e mettersi in rete per te è importante?
Oltre ad essere importante é diventato ormai parte integrante del mio lavoro.

Quali credi siano i migliori metodi per collaborare e fare rete fra donne?
Pur credendo fermamente che la collaborazione fra donne sia la più potente, per intraprendenza e freschezza di idee, purtroppo ancora non la vedo svilupparsi come dovrebbe. Troppa inutile competizione che, in tempi come questi, trovo inutile quanto controproducente.

Raccontaci brevemente di quando sei riuscita a creare una collaborazione vincente.
Collaboro attivamente con Mediaset (le mie Gioie appaiono nelle più conosciute fiction quali, ad esempio, Centovetrine, e nelle trasmissioni tv). Lo scorso anno sono sbarcata nel grande cinema italiano, scelta e voluta dal grande Maestro Ettore Scola, ritrovandomi a sfilare sul Red Carpet della 70^ Mostra Internazionale del Cinema di Venezia.

Cosa pensi di aver bisogno per far crescere la tua azienda?
Vorrei innanzitutto unire il laboratorio allo store, in modo che i clienti e gli estimatori mi vedano creare “live”.

Qual’é stata una delle più grandi difficoltà che hai affrontato?
Ritengo di aver fatto una attiva gavetta, ma anche di essere stata fortunata per essere stata supportata dalle persone giuste, quelle che hanno sempre creduto in me. É importante per non cedere mai, alla stanchezza, quantomeno.

Come hai superato le difficoltà?
Se ce ne sono state …con il sorriso e tanto amore per il mio lavoro.

Qual è il tuo sogno per il futuro?
Di sogni ne ho tanti, l’importante non rimangano nel cassetto a fare la muffa!

Cosa ti piace dell’iniziativa ”Open Day Donna“?
É un’ottima opportunità per confrontarsi con altre imprenditrici e, chissá, per iniziare qualche proficua collaborazione.

Credi che si debba continuare a proporre questo tipo di iniziative? Se sì, perché?
Assolutamente, affinché ci sia posto anche per i nuovi talenti.

Come ci aiuterai concretamente a promuovere questa iniziativa?
Tantissima pubblicità, ovviamente!

Perché credi sia bello mettere in rete la tua esperienza?
Perché c’é sicuramente da qualche parte una donna con reali potenzialità ma che non ha il coraggio di mettere in pratica, per non fare il cosiddetto “salto nel buio”. Ma, se ci pensiamo, l’abbiamo fatto tutti.

Come ci aiuterai concretamente a promuovere questa iniziativa?
Innanzitutto partecipandovi. Contemporaneamente diffondendo l’iniziativa a chi non ne ha ancora ricevuto notizia.

Perché credi sia bello mettere in rete la tua esperienza?
Per testimoniare che chi ci crede prima o poi ottiene.

Fai un invito diretto a tutte le donne che ci stanno leggendo, perchè partecipare all’Open Day Donna?
É importante che le Donne prendano parte attiva nel mercato nazionale ed internazionale. Conoscerci, confrontarci, scambiare reciprocamente idee é già un ottimo inizio.Ripeto, uniamo le forze! Abbiamo menti vivaci … Mettiamole al servizio di tutti!

“L’Arte Nasce Dal Cuore”
Elisabetta Ribaudo

logo gioie di betta

www.gioiedibetta.it
https://www.facebook.com/gioiedibetta76

Alessia dice: “Dell’Open Day Donna mi piace la spinta che riesce a dare a tutte le donne che vogliono mettersi in proprio!”

Come ti chiami?
Alessia Marinetto

Quando ti chiedono “di cosa ti occupi” cosa rispondi?
Sono una intermediatrice del credito

Qual è il nome della tua Attività?
Ho una ditta individuale che porta il mio nome ma cerco un marchio che mi rappresenti

Come si svolge la tua attività?
Incontro i clienti che necessitano di un finanziamento, di un mutuo per la casa, le piccole e medie aziende che hanno bisogno di credito,analizzo le richieste e cerco la banca o la società finanziaria che riesca a soddisfare le loro esigenze

alice marinetto

Come hai iniziato?
Ho iniziato per caso come segretaria, lavoravo saltuariamente per una società finanziaria

Come stai utilizzando le nuove tecnologie per promuoverti?
Ho creato un blog, sto sistemando la mia pagina facebook e quella di twitter, ho aperto un canale youtube

Blog, Facebook, Linkedin, Youtube, Google Adwords, Mailing Marketing ed E-commerce fanno parte degli strumenti che usi per promuovere e far crescere la tua attività?
Sì soprattutto il blog, facebook e youtube

Hai già avuto esperienze di Export?
Non ancora, tra i miei progetti l’estero c’è eccome

Credi che esportare all’estero sia un’opportunità per la tua azienda?
Per la tipologia del mio lavoro non posso “esportare “ i miei servizi all’estero ma posso creare reti di professionisti che vadano oltre il confine italiano

Se ti dico Europa a cosa pensi?
Penso al futuro, alla vastità delle opportunità che ci possono essere in mille modi possibili e alle possibilità di formazione.
Credo che a livello europeo sia opportuno fare rete

Quali credi siano i migliori metodi per collaborare e fare rete fra donne?
Il web senza dubbio perché crea facilmente occasioni di scambio di opinioni, consigli, di esperienze e di competenze ma anche l’incontro fisico costante perché crea sinergie concrete

Raccontaci brevemente di quando sei riuscita a creare una collaborazione vincente:
La sto attuando in questo periodo, sta nascendo una rete di professionisti complementari che offrano servizi ai privati e alle aziende perseguendo i principi della chiarezza e dell’onestà

Cosa pensi di aver bisogno per far crescere la tua azienda?
Di farmi conoscere di più e far capire che non sono “l’intermediario a caccia della provvigione” ma la persona che vuole promuovere una giusta educazione finanziaria

Qual’é stata una delle più grandi difficoltà che hai affrontato?
I costi vivi di un’azienda

Come hai superato le difficoltà?
Sto cercando di superarle tuttora con coraggio e voglia di fare, con idee sempre nuove

Qual è il tuo sogno per il futuro?
Diventare un punto di riferimento per la lotta ai raggiri, alle truffe e all’usura

Cosa ti piace dell’iniziativa ”Open Day Donna“?
Mi piace il suo spirito, la sua organizzazione, la spinta che riesce a dare a tutte le donne che vogliono mettersi in proprio e a quelle che già lo sono

Credi che si debba continuare a proporre questo tipo di iniziative? Se sì, perché?
Certamente, perché è un contenitore di idee, di utili scambi e confronti , dall’Open Day Donna possono nascere nuove opportunità per tutte noi

Come ci aiuterai concretamente a promuovere questa iniziativa?
Farò passaparola tra le conoscenti e attraverso i social network

Perché credi sia bello mettere in rete la tua esperienza?
Per raccontare le mie mille difficoltà incontrate e dare speranza a chi vuol fare impresa in un periodo come questo

Fai un invito diretto a tutte le donne che ci stanno leggendo, perchè partecipare all’Open Day Donna 1 Ottobre 2014 al Grand Teatro Geox di Padova?
Venite perché possono crearsi molte opportunità, possono nascere nuove belle idee e ci si può confrontare molto. Siamo donne che si uniscono ad altre donne e la forza positiva che ne deriva è straordinaria!

Ci vediamo all’Open Day Donna! Se non ti sei ancora iscritta, iscriviti!

Elisa: “Il nostro lavoro, grazie al web, non ha confini.”

Come ti chiami?
Sono Elisa Di Rienzo, sono un architetto, una moglie e una mamma di una bimba di 4 anni.

Elisa Di Rienzo

Quando ti chiedono “di cosa ti occupi” cosa rispondi?

Che mi occupo di Home Relooking e Home Stager, ma essendo attività nuove in Italia, è sempre necessario che poi proceda con una spiegazione.
In poche parole “rifaccio il look” agli ambienti di casa che il cliente ha voglia di rimodernare, ma con un’attenzione particolare alla personalità e stile di chi ci abita, utilizzando principalmente l’arredo esistente valorizzandone i pregi e nascondendone i difetti, e con un particolare occhio ai costi che sono, comunque, sempre dichiarati fin dall’inizio.
L’Home Staging, invece, è una tecnica per facilitare la vendita o l’affitto di un immobile e offro la consulenza per rendere l’immobile più facile da vendere o da affittare, attraverso una serie di interventi mirati e a basso costo per presentarlo al meglio, oltre al reportage fotografico per le inserzioni.
Il costo della consulenza e dell’intervento di staging è decisamente inferiore alla perdita del valore a cui è, inevitabilmente, soggetto un immobile che rimane sul mercato per tempi lunghi.

Qual è il nome della tua Attività?

Fate Home Relookers. Le Fate sono tre, io con Sara Anni e Chiara Panozzo, e con la nostra bacchetta magica cerchiamo di esaudire i desideri di tutti coloro che vogliono avere la casa dei proprio sogni, anche con budget piccoli.

FATE HOME RELOOKERS

Come hai iniziato?

Un po’ per caso o forse per destino.Ho sempre svolto la libera professione, ma per più di 10 anni ho prestato la mia consulenza ad una importante Azienda di arredamento del vicentino. Forte era il desiderio di mettersi veramente in proprio e la nascita di mia figlia a reso questo voglia ancora più forte per riuscire meglio a conciliare professione e famiglia.
Il destino ha voluto che dopo 16 anni, mi sono ritrovata con Sara, la mia amica del cuore dei tempi del liceo.
Al primo incontro abbiamo scoperto che tutte e due avevamo nel cassetto lo steso ritaglio di giornale che parlava di attività emergenti, tra cui l’Home Relooking. Dopo un mese è nato Fate Home relooker!

Come stai utilizzando le nuove tecnologie per promuoverti?

Il passaparola resta senz’altro il miglior veicolo di pubblicità, per noi. Ma poichè offriamo anche dei pacchetti di relooking che possono essere realizzati on-line, offrendo la nostra professionalità, esperienza e creatività a tutti senza alcun limite dettato dalla distanza, il web è molto importante per promuoverci.
Uno dei nostri primi progetti è stata una casetta in Liguria e uno degli ultimi un appartamento a Palma di Maiorca, sviluppati interamente on-line.

Blog, Facebook, Linkedin, Youtube, Google Adwords, Mailing Marketing ed E-commerce fanno parte degli strumenti che usi per promuovere e far crescere la tua attività?
Oltre al sito istituzionale, e alla pagina FB, abbiamo creato un blog www.homerelooking.it, (facciamo anche parte di un importante network di blogger del settore, gli Home style Blogger) dove trattiamo argomenti inerenti la nostra attività, si parla di interior design, di tendenze, ma soprattutto diamo suggerimenti pratici per rendere più accogliente la propria casa.

fate-hr_relooking corridoio

Hai già avuto esperienze di Export?

Come dicevo il nostro lavoro, grazie al web, non ha confini. Un esperienza l’abbiamo già avuta e chissà che presto non ce ne siano altre.

Credi che esportare all’estero sia un’opportunità per la tua azienda?

In realtà queste attività all’estero sono molto più sviluppate che non qui inItalia. In America l’Home Relooking esiste da decenni e non si vende una casa se non viene prima presa in mano da un Home Stager. Quindi, direi, che per noi c’è molto da fare qui in Italia.

Se ti dico Europa a cosa pensi?

Per noi sicuramente fonte di ispirazione, ricerca, tendenze, moda.

Credi l’Europa possa essere un’opportunità per la tua attività?

Senz’altro.

Fare rete e mettersi in rete per te è importante?

Non è solo importante, è fondamentale, è l’unica chiave di successo di oggi.

Quali credi siano i migliori metodi per collaborare e fare rete fra donne?

Il confronto, lo scambio, l’ascolto. Ho partecipato ad un corso “Donne Creano Impresa: laboratorio di business planning” durante il quale abbiamo proprio sentito forte l’importanza e la necessità di fare rete, tanto che ne è nata un’associazione “Nucleo 21” proprio finalizzata a questo.

Raccontaci brevemente di quando sei riuscita a creare una collaborazione vincente?
Il mio lavoro si basa sulle belle e buone collaborazioni. Per un progetto vincente ci dev’essere collaborazione innanzitutto con il
cliente, ma poi con i nostri fornitori e con i nostri artigiani.

Cosa pensi di aver bisogno per far crescere la tua azienda?

Che si diffonda la cultura per queste nuove attività, far capire ad esempio che un intervento di Home Stager non è una spesa ma un investimento, oltretutto di bassissimo costo. Io, con le Fate, ci stiamo provando.

Qual é stata una delle più grandi difficoltà che hai affrontato?

E’ stata, ed è, il far capire bene di cosa mi occupo, perché è un’attività poco conosciuta. Quando si pensa di rimodernare una stanza subito l’unica soluzione che si palesa davanti è una ristrutturazione totale con costi elevatissimi. Invece non è così.

Come hai superato le difficoltà?

Ci aiuta far riferimento ad alcune trasmissioni televisione di matrice americana che si occupano di questi servizi e che la gente conosce.

Qual è il tuo sogno per il futuro?

Non vedere più occhi persi nel vuoto quando dico di cosa mi occupo! Scherzi a parte, mi auguro di accompagnare il maggior numero di persone a realizzare la loro casa dei sogni, spendendo poco e con un … tocco di magia delle Fate!

Cosa ti piace dell’iniziativa ”Open Day Donna“?

Sicuramente l’opportunità di incontro, di reciproco scambio, di approfondimento.

Credi che si debba continuare a proporre questo tipo di iniziative? Se sì, perché?

Sicuramente sono iniziative molto importati sia per chi deve partire e sia per chi è già sul campo. E’ comunque un momento di interazione costruttiva ma anche un momento per fermarsi a ragionare su quel che si sta facendo e sul come.

Come ci aiuterai concretamente a promuovere questa iniziativa?

Promuovendolo e condividendolo tra le mie conoscenze e sui social.

Perché credi sia bello mettere in rete la tua esperienza?

Perché racconta di come abbiamo voluto provare a trasformare una situazione aversa del mercato (immobiliare in questo caso) in una nuova
opportunità di lavoro. Perché racconta la storia di 3 donne che hanno voluto rimettersi in gioco ancora una volta, lasciando “il certo” per un progetto nuovo, stimolante in cui credono molto.

Fai un invito diretto a tutte le donne che ci stanno leggendo, perchè partecipare all’Open Day Donna 1 Ottobre 2014 al Grand Teatro Geox di Padova?
Non mancare! Sicuramente una grande occasione di incontro se ci sarai anche tu!

Se non ti sei ancora iscritta all’Open Day Donna, iscriviti subito!

Ci vediamo all’ Open Day Donna

 

Marta Gasparetto: “facendo conoscere le nostre storie trasmettiamo fiducia nel futuro!”

Come ti chiami?
Marta Gasparetto

Quando ti chiedono “di cosa ti occupi” cosa rispondi?
Commercio estero di merci e servizi.

marta gasparetto

Qual è il nome della tua Attività?
Latopositivo

Come si svolge la tua attività?
L’obiettivo di Latopositivo è quello di sostenere lo sviluppo e la diffusione di prodotti e servizi di aziende italiane, facendo particolare attenzione a innovazione, qualità, sostenibilità ambientale.

Come hai iniziato?
Era da tempo che desideravo avviare un’attività tutta mia e la spinta a sviluppare questa idea è venuta dalla stagnazione dell’economia in Italia, dalla mancanza di opportunità lavorative. Con forte energia e ottimismo ho iniziato a percorrere questa nuova strada, non priva di difficoltà, ma credo fortemente in ciò che sto facendo e sono determinata a continuare.

Come stai utilizzando le nuove tecnologie per promuoverti? Blog, Facebook, Linkedin, Youtube, Google Adwords, Mailing Marketing ed E-commerce fanno parte degli strumenti che usi per promuovere e far crescere la tua attività?
Innanzitutto ho ideato un logo che possa identificarmi e da qui un piccolo sito web di presentazione inoltre uso molto Linkedin e Twitter oltre a mailing marketing mirato.

Hai già avuto esperienze di Export?
In passato, soprattutto nell’ambito di ricerche di mercato.

Credi che esportare all’estero sia un’opportunità per la tua azienda?
Certamente.

Fare rete e mettersi in rete per te è importante?
E’ determinante. Ho iniziato proprio contattando il network di amici e conoscenti che potevano essere interessati a collaborare con me, in particolare un caro amico mi ha dato un valido aiuto a muovere i primi passi nei Paesi nei quali desidero sviluppare il mio business.

Quali credi siano i migliori metodi per collaborare e fare rete fra donne?
Apertura, dialogo e partecipazione. A fine luglio, con un gruppo di donne aspiranti/neo imprenditrici abbiamo fondato l’associazione “Nucleo21” il cui scopo è fare rete per promuovere e favorire la nascita e sviluppo di nuove idee in qualsiasi ambito lavorativo.

logo latopositivo marta gasparetto

Cosa pensi serva per far crescere la tua attività?
Determinante fare rete e di conseguenza comunicazione e marketing, e poi molto lavoro, tempo e pazienza.

Qual’é stata una delle più grandi difficoltà che hai affrontato?
La difficoltà maggiore che al momento sto affrontando è quella dell’accesso al credito.

Come hai superato le difficoltà?
Sto cercando di superarle appoggiandomi a chi ha maggiori competenze ed esperienza.

Qual è il tuo sogno per il futuro?
Migliorarmi e riuscire a sviluppare questo mio progetto.

Cosa ti piace dell’iniziativa ” Open Day Donna “?
Mi piace il concetto di fare rete, mettere a contatto realtà tanto diverse tra loro ma che possono essere utili una all’altra.

Credi che si debba continuare a proporre questo tipo di iniziative? Se sì, perché?
Certamente. Il mondo del lavoro sta vivendo un cambiamento storico importante, penso sia necessario che ognuno di noi metta in condivisione la propria esperienza, anche se piccola, contribuendo così a dare impulso ad un nuovo sviluppo economico e alla promozione del bene comune.

Come ci aiuterai concretamente a promuovere questa iniziativa?
Ho già iniziato a condividere l’evento con il passaparola tra amiche oltre che sui social network.

Perché credi sia bello mettere in rete la tua esperienza?
Far conoscere la propria esperienza può servire a chi è in un momento di stasi, di incertezza e perché no, di sconforto. Credo che facendo conoscere le nostre storie trasmettiamo fiducia nel futuro.

Fai un invito diretto a tutte le donne che ci stanno leggendo, perchè partecipare all’Open Day Donna?
Open Day Donna sarà un momento di condivisione, confronto, dibattito, una nuova occasione per fare rete!

www.latopositivo.com

http://it.linkedin.com/pub/marta-gasparetto/35/45b/68b

https://twitter.com/MartaGasparetto

Ci vediamo all’ Open Day. Se non ti sei ancora iscritta all’Open Day Donna, iscriviti subito!

Marta Gasparetto

Marina promuove l’immagine dei suoi clienti sui mezzi di comunicazione

Come ti chiami?
Marina Meneguzzi

Quando ti chiedono “di cosa ti occupi” cosa rispondi?
Sono giornalista, mi occupo di uffici stampa, ossia promuovo l’immagine di un’azienda, di un’associazione o di consorzio turistico, di un’Istituzione, attraverso i media con l’uscita di articoli su periodici, quotidiani, web e servizi radiotelevisivi. In qualità di giornalista, collaboro a Vita in Campagna, mensile di agricoltura part-time leader in Italia e sono vice presidente di ARGAV (Associazione regionale giornalisti agroambientali di Veneto e Trentino Alto Adige).

marina-meneguzzi-in-gaiares

Qual è il nome della tua Attività?
Gaiares di Marina Meneguzzi (sono libera professionista, giornalista pubblicista)

Come si svolge la tua attività?
Fungo da interfaccia tra i clienti e i media di un certo settore (conosco bene quello turistico ed enogastronomico), con l’obiettivo di far conoscere e promuovere l’attività del cliente individuando i loro punti di forza notiziabili in modo da interessare i colleghi giornalisti e favorire l’uscita di articoli o servizi RadioTv.

Come hai iniziato?
In seguito a uno stage post corso marketing innovativo organizzato da un ente professionale padovano. Specifico che ho cercato io lo stage che poteva essere d’interesse per me e l’ho trovato in uno studio di pubbliche relazioni e uffici stampa nel padovano. Dopo anni di lavoro dapprima come consulente e dipendente, 6 anni fa ho intrapreso la libera professione.

Vinitaly 2014_Stand_Cantina Valpolicella Negrar_RAI 1_La Vita in Diretta

Come stai utilizzando le nuove tecnologie per promuoverti?
Ho creato una pagina Facebook in cui veicolo i comunicati stampa pubblicati nel sito internet aziendale gestito con piattaforma wordpress, ho girato anche dei video YouTube e pubblicato dei documenti in Slideshare.

Blog, Facebook, Linkedin, Youtube, Google Adwords, Mailing Marketing ed E-commerce fanno parte degli strumenti che usi per promuovere e far crescere la tua attività?
Uso Blog e Facebook, ho aperto il profilo Linkedin e Youtube, ma, pur nella consapevolezza di sbagliare, non utilizzo questi ultimi due strumenti

Hai già avuto esperienze di Export?
Ho effettuato in un’occasione un viaggio stampa in Italia con giornalisti stranieri (tedeschi) con i quali comunicavo in inglese

Credi che esportare all’estero sia un’opportunità per la tua azienda?
Mi piacerebbe ripetere l’esperienza, ma “costa” molta energia

Se ti dico Europa a cosa pensi?
Nuove opportunità, di lavoro, di conoscenza, di amicizie

Credi l’Europa possa essere un’opportunità per la tua attività?
In qualche modo sì, penso ad esempio alla possibilità di scambio con giornalisti europei nel settore dell’agricoltura e dell’ambiente, oltre che del turismo, ambiti in cui opero in qualità di giornalista

Fare rete e mettersi in rete per te è importante?
E’ importante lo scambio di informazioni, poi la rete funziona se il grado di professionalità si equivale, seppur in ambiti diversi

Quali credi siano i migliori metodi per collaborare e fare rete fra donne?
Trovo sempre proficui gli incontri, “virtuali” in Internet oppure anche diretti, in seguito convivi, incontri formativi, convegni

logo_gaiares marina meneguzzi

Raccontaci brevemente di quando sei riuscita a creare una collaborazione vincente
Da un mio contatto giornalistico, è scaturita una triplice sinergia, avvenuta tra un’azienda agricola, una cooperativa di servizi e la mia associazione giornalistica (ARGAV, Associazione regionale Giornalisti Agroambientali di Veneto e Trentino Alto Adige)

Cosa pensi di aver bisogno per far crescere la tua azienda?
Aumentare il numero di clienti. Ma anche ridefinire meglio i compensi in base al lavoro svolto.

Qual’é stata una delle più grandi difficoltà che hai affrontato?
A mio avviso, il maschilismo che, seppur in modo nascosto, serpeggia sempre. Se è un uomo ad affermare un parere ha più valore, come anche le richieste di compenso, un uomo riesce ad ottenere compensi più alti

Come hai superato le difficoltà?
Serietà, professionalità e competenza

Qual è il tuo sogno per il futuro?
Riuscire a r-innovarmi sempre, sia per la possibilità di acquisire nuovi clienti, che per la capacità di acquisire nuove competenze

Cosa ti piace dell’iniziativa ”Open Day Donna“?
Il fatto di poter accedere, gratuitamente, a possibilità di formazione e incontri

Credi che si debba continuare a proporre questo tipo di iniziative? Se sì, perché?
Sì, se la qualità formativa offerta è buona, le occasioni di incontro sono sempre utili

Come ci aiuterai concretamente a promuovere questa iniziativa?
Ho già veicolato l’iniziativa nel mio profilo Facebook, e lo farò ancora da qui ad ottobre. E poi ne parlerò con colleghe e amiche, il passaparola è sempre uno strumento di comunicazione efficace

Perché credi sia bello mettere in rete la tua esperienza?
Perché può essere un’occasione di confronto

Fai un invito diretto a tutte le donne che ci stanno leggendo, perchè partecipare all’Open Day Donna?
Direi che l’unione fa la forza, specie in questo periodo di crisi, è sempre fruttoso sperimentare la “vicinanza” di sentimenti e problemi con altre donne impegnate ad accrescere la professionalità e ad assecondare la propria voglia di cambiare

https://www.facebook.com/gaiares
https://www.facebook.com/marina.meneguzzi
http://www.gaiares.it/

Ci vediamo all’ Open Day Donna, se non l’hai già fatto iscriviti subito!

L’Open Day Donna oggi protagonista sull’ExpoExpress

Il 3°Open Day Donna di Padova protagonista oggi sull’ExpoExpress

PADOVA, 12 SETT. 2014 – Grande successo oggi al binario 6 della Stazione Ferroviaria di Padova per l’arrivo e la tappa dell’ExpoExpress, il treno speciale che promuove Expo Milano 2015, l’Esposizione Universale, che si svolgerà a Milano dal 1 maggio al 31 ottobre 2015. Il fine di questo progetto è sensibilizzare sul tema “Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita” attraverso seminari formativi, collaborazione e sinergia con la piattaforma  We – Women For Expo.

Per partecipare al 3°Open Day Donna occorre iscriversi cliccando qui.

Stefania Brogin presidente IF Padova(C)Studiobergonzini.com ExpoExpress Expo2015

Stefania Brogin presidente IF Padova(C)Studiobergonzini.com ExpoExpress Expo2015

In questo ambito  le componenti del Comitato Imprenditoria Femminile della Camera di Commercio di Padova e una nutrita delegazione di imprenditrici hanno visitato i vagoni del treno che è in viaggio attraverso l’Italia per promuovere l’Esposizione Universale ed è organizzato  da Expo Milano 2015, Gruppo Mondadori e Trenitalia (Gruppo FS Italiane). Numerose le attività aperte al pubblico e gratuite che sono state organizzate a bordo delle carrozze: Casa Expo, Live Expo e Food Expo. Alle 11.00 all’interno del treno, davanti ad un nutrito pubblico è stato proiettato per la prima volta il video ufficiale “Miraggio a Nordest: le imprenditrici guidano la ripresa economica”, subito dopo Stefania Brogin , presidente del Comitato IF Padova  è stata intervistata dalla giornalista Chiara Lorenzutti, conduttrice di R101, radio partner dell’evento, per presentare a livello nazionale i contenuti della 3a edizione dell’Open Day Donna,  in programma al GranTeatro Geox mercoledì 1 ottobre, un evento  che l’anno scorso ha richiamato quasi 1000 donne, tra imprenditrici, start up e aspiranti.

 

Stefania Brogin intervistata da Chiara Lorenzutti - (C)Studiobergonzini.com

Stefania Brogin intervistata da Chiara Lorenzutti – (C)Studiobergonzini.com

Come noto da tre anni, l’Open Day Donna promuove l’imprenditoria femminile attraverso la formazione, la consulenza e l’informazione. Quest’anno  il primo ottobre al GranTeatro Geox  saranno a disposizione gratuitamente delle partecipanti esperti che terranno seminari e consulenze individuali nelle materie: avvio di impresa, analisi di fattibilità, business e marketing plan, accesso al credito, Europrogettazione, Erasmus Imprenditori, internazionalizzazione, social e web marketing, blog ed ecommerce, incontri con mentor, bilancio delle competenze. Oltre a questo ci sarà la possibilità di creare networking e di partecipare ad attività quali il matching , per creare collaborazioni tra imprese femminili.

Il Comitato IF  a bordo di ExpoExpress - (C)Studiobergonzini.com

Il Comitato IF a bordo di ExpoExpress – (C)Studiobergonzini.com

«Sono elettrizzata da questa bellissima giornata dal respiro internazionale che abbiamo vissuto qui a Padova grazie al passaggio dell’ExpoExpress. Ha commentato Stefania Brogin. Credo che oggi si sia realizzato un collegamento forte tra le nostre imprenditrici  che io ho l’onore di rappresentare  e il movimento We Woman for Expo che riunisce donne eccellenti di tutto il mondo e che si batte per i grandi obiettivi di nutrire il pianeta e produrre energia in modo sostenibile. Ringrazio l’organizzazione dell’Expo Milano 2015, We Woman for Expo, la Fondazione Mondadori e Trenitalia per il calore e la professionalità con le quali ci hanno accolto, concedendo all’Open Day Donna uno spazio e una visibilità internazionali  e aspetto tutte le donne il primo ottobre al GranTeatro  ».

Per partecipare al 3°Open Day Donna occorre iscriversi cliccando qui.

(Comunicato stampa a cura di Studio Bergonzini)

Economia: l’Open Day Donna di Padova sale sull’ExpoExpress

PADOVA,  10  SETT. 2014 – Si avvicina l’appuntamento con il 3° ”Open Day Donna- diventa anche tu imprenditrice con noi”, il più importante evento nel Nordest per la promozione dell’imprenditoria femminile, che avrà luogo al Gran Teatro Geox  di Padova mercoledì 1 ottobre 2014 (per iscriverti subito clicca qui). Tra le novità portanti del programma di questa terza edizione ci sarà la collaborazione con Expo Milano 2015, l’Esposizione Universale, che si svolgerà a Milano dal 1 maggio al 31 ottobre 2015.

Il fine di questo progetto è sensibilizzare sul tema “Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita” attraverso seminari formativi, collaborazione e sinergie con la piattaforma We – Women For Expo. Venerdì 12 settembre alle ore 11:00 Stefania Brogin, imprenditrice e presidente del Comitato Imprenditoria Femminile della Camera di Commercio di Padova, sarà ospite di Expoexpress il treno mostra in viaggio attraverso l’Italia per promuovere l’Esposizione Universale, promosso da Expo Milano 2015, Gruppo Mondadori e Trenitalia (Gruppo FS Italiane).

Stefania Brogin e Ornella Muti ExpoExpress - ExpoTrain

Stefania Brogin e Ornella Muti ExpoExpress ExpoTRain

ExpoExpress farà tappa alla stazione Padova Centrale, in Piazzale della Stazione, al binario 6 con numerose attività aperte al pubblico e gratuite organizzate a bordo delle tre carrozze di ExpoExpress – Casa Expo, Live Expo e Food Expo. Qui alle ore 11. 00 Stefania Brogin sarà intervistata da Chiara Lorenzutti, conduttrice di Radio 101, radio partner dell’evento, per presentare a livello nazionale i contenuti della 3a edizione dell’Open Day Donna, che l’anno scorso ha richiamato al Gran Teatro Geox quasi 1000 donne, tra imprenditrici, start up e aspiranti.

L’Open Day Donna promuove l’imprenditoria femminile attraverso la formazione, la consulenza e l’informazione. Quest’anno saranno a disposizione gratuitamente delle partecipanti esperti che terranno seminari e consulenze individuali nelle materie: avvio di impresa, analisi di fattibilità, business e marketing plan, accesso al credito, Europrogettazione, Erasmus Imprenditori, internazionalizzazione, social e web marketing, blog ed ecommerce, incontri con mentor, bilancio delle competenze.

Oltre a questo ci sarà la possibilità di creare networking e di partecipare ad attività quali il matching , per creare collaborazioni tra imprese femminili.

Per partecipare al 3°Open Day Donna occorre iscriversi collegandosi a questa pagina www.opendaydonna.it/wp/iscriviti

L'Open Day Donna sale sull'Expoexpress - Comitato Imprenditoria Femminile Padova

L’Open Day Donna sale sull’Expoexpress – Comitato Imprenditoria Femminile Padova

«Come donne e imprenditrici non potevamo mancare ad un appuntamento così importante per la nostra città,  il  territorio  e le   imprese”, commenta Stefania Brogin ,  invito  tutti i a visitare questo treno, che sarà l’anteprima di un evento di importanza mondiale come l’Expo 2015. Spero che le donne, le imprenditrici e i cittadini di Padova interverranno  numerosi venerdì al passaggio dell’ExpoExpress, che sarà un’occasione unica per far conoscere l’Open Day Donna e i suoi valori e contenuti che ci accomunano alla missione di We -Woman for Expo, che mette la cultura femminile al centro del futuro del nostro pianeta”.

Silvia decide di mettersi in proprio dopo la nascita di sua figlia

Come ti chiami?
Silvia Gomirato

Quando ti chiedono “di cosa ti occupi” cosa rispondi?
Sono titolare di una Erboristeria Parafarmacia specializzata in Fitoterapia ed Omeopatia

silvia gomirato

Qual è il nome della tua Attività?
Erboristeria Parafarmacia Il Quadrifoglio

Come si svolge la tua attività?
Per ora in modo tradizionale con la vendita al pubblico. Posso però affermare con convinzione di offrire un consiglio di alta qualità in quanto ormai posso contare più di dieci anni di esperienza nel settore del naturale maturati lavorando prima in un’azienda e poi specializzandomi con corsi altamente qualificati (Master, Corsi di aggiornamento, ecc.)

Come hai iniziato?
Mio marito mi ha dato l’idea dopo la nascita di nostra figlia. Avevo trent’anni, un bellissimo lavoro in un’azienda che distribuisce integratori alimentari e una buona esperienza nel campo della fitoterapia e della nutrizione, ma la nascita di mia figlia aveva un po’ sconvolto i miei parametri di valutazione. Non volevo rinunciare a lavorare ma non potevo più sostenere i ritmi dell’azienda che mi portava ad essere spesso fuori città. Ero entrata in crisi e mio marito mi ha detto :” Hai imparato l’arte non metterla da parte” e così è nata l’ERBORISTERIA IL QUADRIFOGLIO, a pochi metri da casa nostra.

erboristeria_silvia_gomirato_il quadrifolio

Come stai utilizzando le nuove tecnologie per promuoverti?
Il negozio ha da anni un profilo Facebook e un sito internet che sto rinnovando per attivare l’e-commerce.

Blog, Facebook, Linkedin, Youtube, Google Adwords, Mailing Marketing ed E-commerce fanno parte degli strumenti che usi per promuovere e far crescere la tua attività?
Sì e comunque per alcuni mi sto muovendo.

Credi che esportare all’estero sia un’opportunità per la tua azienda?
Potrebbe esserlo, ma purtroppo tratto dei prodotti che sono ampiamente distribuiti in tutti i paesi del mondo. L’opportunità interessante sarebbe più quella di offrire una consulenza di qualità con il prodotto che permetta di diffondere una cultura corretta e responsabile su Fitoterapia, Omeopatia e Nutrizione.

erboristeria silvia gomirato il quadrifoglio due carrare padova

Se ti dico Europa a cosa pensi?
Penso a tante opportunità di crescita e di valorizzazione.

Credi l’Europa possa essere un’opportunità per la tua attività?
Credo che l’Europa sia un’opportunità per tutte le attività, bisognerebbe però non solo limitarsi alla moneta unica, ma uniformarsi a 360° in diversi ambiti di gestione del lavoro e di regolarizzazione delle figure professionali. Il tutto naturalmente supervisionato da persone realmente esperte nei diversi settori e non solo dai politici.

Fare rete e mettersi in rete per te è importante?
È essenziale. La rete è il futuro e non possiamo ignorare tale dato di fatto. La rete presenta molte opportunità in tutti i settori, dall’istruzione al commercio alle consulenze.

Quali credi siano i migliori metodi per collaborare e fare rete fra donne?
I Blog e Facebook.

Cosa pensi di aver bisogno per far crescere la tua azienda?
Penso di aver bisogno di farmi conoscere in zona, in Italia e anche oltre confine perché ormai la rete offre una piazza internazionale soprattutto se sai bene le lingue.

Qual’é stata una delle più grandi difficoltà che hai affrontato?
La crisi e le tasse come tutti, ma soprattutto la necessità di farmi conoscere.

Come hai superato le difficoltà?
Perseverando e cercando di innovarmi continuamente.

Qual è il tuo sogno per il futuro?
Ne ho tanti, IL QUADRIFOGLIO è solo l’inizio. Ho tanti progetti ma mi rendo conto di dover trovare il tempo di focalizzare il mio sogno, spesso all’orizzonte ma offuscato. Sono consapevole del fatto che non posso fermarmi qui, sento di aver sfruttato solo il minimo delle mie potenzialità (una scelta consapevole per la personale esigenza di seguire mia figlia!) ma adesso devo continuare la mia strada, non pretendo di fare il salto ma di imboccare la strada verso il mio sogno.

Cosa ti piace dell’iniziativa ”Open Day Donna“?
Il fatto che cerchi di dare idee, innovazione e speranze a molte donne, anche quelle che hanno un sogno nel cassetto ma non sanno come muoversi per realizzarlo. Inoltre creare “rete” e “comunicazione” tra donne è una soluzione vincente per favorire la cooperazione e lo sviluppo di nuove iniziative sfruttando una delle grandi arti femminili… la parola! (Scherzo! Dicono tutti che le donne insieme sanno chiacchierare bene! Io penso che sappiano anche creare chiacchierando!).

Credi che si debba continuare a proporre questo tipo di iniziative? Se sì, perché?
Sì, perché è un’iniziativa aperta a tutti per aprire i nostri orizzonti, favorire lo sviluppo di nuove idee d’impresa o allo stesso tempo migliorare e innovare le realtà imprenditoriali già esistenti.

Come ci aiuterai concretamente a promuovere questa iniziativa?
Attraverso Facebook, il mio sito e il passaparola.

Perché credi sia bello mettere in rete la tua esperienza?
Ultimamente si parla sempre e solo di crisi e di problemi, è vero ci sono ma si deve perseverare e credere in sé stessi se si vuole dare un futuro a noi stessi e ai nostri figli. Il sacrificio e i problemi sono all’ordine del giorno, non lo nego, ma fanno parte del gioco se si vuole ottenere qualcosa e relizzare i propri sogni.

Fai un invito diretto a tutte le donne che ci stanno leggendo, perchè partecipare all’Open Day Donna?
Ragazze partecipate numerose perché tante donne sotto lo stesso tetto non fanno solo confusione! Potreste trovare quella scintilla che può aiutarvi a concretizzare il vostro sogno e nello stesso tempo avrete l’opportunità di conoscere strumenti pratici e utili per realizzare il vostro progetto.

Ci vediamo all’Open Day Donna, se non l’hai ancora fatto iscriviti subito!

Silvia Gomirato

 

http://www.erboristeriailquadrifoglio.it
https://www.facebook.com/ilquadrifoglio.erboristeriaparafarmacia

Comitato Imprenditoria Femminile: bene Federica Mogherini al Pesc

PADOVA, 31 AGO 2014 – La nomina di Federica Mogherini, 41 anni , romana, ministro degli Esteri in carica,  quale Alta rappresentante dell’Unione europea per gli affari esteri e la politica di sicurezza (PESC) è stata salutata con grande interesse dal Comitato per lo Sviluppo della Imprenditoria Femminile della Camera di Commercio di Padova, presieduto da Stefania Brogin. Proprio in queste ore il Comitato IF è al  lavoro per definire i dettagli  della 3° edizione dell’Open Day Donna, il più grande evento nel Nordest dedicato alla promozione della imprenditoria femminile  che avrà luogo, al Gran Teatro Geox di Padova mercoledì 1 ottobre 2014.

Stefania Brogin, Presidente del Comitato Imprenditoria Femminile di Padova

Stefania Brogin, Presidente del Comitato Imprenditoria Femminile di Padova

“La nomina della Mogherini al Pesc è una notizia positiva per l’Italia, nel tempo del  suo semestre di presidenza Europea  ha commentato la presidente Stefania Brogin. La scelta della Unione Europea e del presidente della Commissione Juncker  caduta su una donna giovane e italiana, riconosce nella leadership femminile che in Italia  ha sempre trovato difficoltà e resistenze per affermarsi, quelle qualità necessarie di gestire situazioni di emergenza , criticità , di forte cambiamento in cui servono concretezza, immediatezza , compattezza. 
La Mogherini ha un compito arduo, è la massima esponente italiana del governo d’Europa , dovrà rappresentare gli interessi del nostro Paese che si trova in una vera e propria emergenza economica , un Paese ora dichiarato in deflazione con un embargo dell’export di settori strategici verso la Russia. Nel contempo dovrà far crescere l’idea di Europa a fronte di una forte egemonia tedesca sulle decisioni più importanti e misurarsi con gli ultimi gravi avvenimenti  di  crisi e conflitti che stanno modificando equilibri  e la  geopolitica del pianeta.
I temi da affrontare sono urgenti e il deterioramento dell’andamento economico crea ripercussioni sociali preoccupanti. L’Italia può avere un’opportunità in più da questa nomina: riacquisire prestigio , immagine , con la speranza che riparta la nostra Nazione. Affinché  questo accada occorre una forte politica verso  l’Euopa. Non vogliamo imprese chiuse ma imprese che possano competere , non vogliamo  italiani che abbandonano il nostro Paese per cercare migliori opportunità in terra straniera. Purtroppo però i dati dulla disoccuopazione sono i peggiori mai visti .
Noi come Comitato per la Imprenditoria Femminile della Camera di Commercio di Padova stiamo cercando di fare la nostra parte. Per il 3° anno organizzeremo,  il giorno primo ottobre al Gran Teatro Geox l’Open Day Donna .Uno dei punti cardine del programma di attività formative sarà proprio l’internazionalizzazione , far conoscere le opportunità per le imprese date dalla nuova programmazione europea, perchè come imprenditrici crediamo nell’Europa come opportunità di crescita per le nostre imprese, che devono continuare a crescere e a investire  in Italia. Il nostro Paese  rimane il punto riferimento nel mondo per la qualità , bellezza e gusto dei manufatti e dei prodotti e nel quale non possiamo non continuare a credere”.

Per informazioni: Segreteria organizzativa Comitato IF Padova tel. 049 8208332 fax 049 8208330 e-mail:ifpadova@pd.camcom.it

Media relations:press@studiobergonzini.com Gsm +39 335 351067

Anna è una sessuologa e si occupa di benessere, piacere e rispetto.

Come ti chiami?
Anna

Quando ti chiedono “di cosa ti occupi” cosa rispondi?
Sono una sessuologa, mi occupo di benessere, piacere e rispetto.

Qual è il nome della tua Attività?
Studio Zanellato

anna zanellato sessuologa

Come si svolge la tua attività?
Si tratta di uno studio privato di psicologia e sessuologia nel quale opero consulenze, formazioni e attività clinica.
Nella mia vita professionale ho accompagnato e accolto diverse persone: bambini, adolescenti, genitori, insegnanti, adulti, persone diversamente abili, stranieri.

Come hai iniziato?
Sono una psicologa sociale, mi sono laureata a Padova e poi ho cominciato a lavorare sulla prevenzione. Ho scoperto
che l’ambito nel quale siamo più influenzati dal rapporto con gli altri e il loro giudizio è la sessualità. Mi sono specializzata in materia e poi ho deciso di diventare una libera professionista. Ho frequentato il corso “Donne creano impresa: laboratorio di business planning” promosso dal Comitato per l’Imprenditoria Femminile di Vicenza in collaborazione con il Servizio Nuova Impresa. E lì con altre donne ho creato la rete e l’associazione Nucleo21, per incoraggiarci e sostenerci.

Come stai utilizzando le nuove tecnologie per promuoverti?
Le nuove tecnologie sono uno strumento, può essere utile ma anche creare impiccio. Io le uso in maniera mirata perchè la psicologia non si presta ad ogni canale.

Blog, Facebook, Linkedin, Youtube, Google Adwords, Mailing Marketing ed E-commerce fanno parte degli strumenti che usi per promuovere e far crescere la tua attività? Raccontaci come li usi.
Ho creato un sito personale e un profilo LinkedIn, la mia professione è molto legata alla mia persona fisica. Non uso facebook professionalmente perchè temo possa diventare troppo colloquiale, ma ho un blog e una pagina facebook che gestisco in maniera anonima per diffondere le tematiche della sessuologia. Scrivo su un altro blog nel quale sono disponibile anche per brevi consultazioni on line.

Credi che esportare all’estero sia un’opportunità per la tua azienda?
No. Nel mio settore c’è già molto da fare qui in Italia!

Se ti dico Europa a cosa pensi?
Nel mio caso penso alla formazione: spesso i convegni sono a livello nazionale e internazionale, la ricerca di linee guida per la sessuologia è un terreno ancora tutto da discutere.

Credi l’Europa possa essere un’opportunità per la tua attività?
Non per creare utili, ma sicuramente per fare rete.

Fare rete e mettersi in rete per te è importante?
Certamente: la collaborazione e lo scambio sono essenziali. Ti spronano e ti incoraggiano.

Quali credi siano i migliori metodi per collaborare e fare rete fra donne?
Credo bisogna mettersi in gioco e sostenersi. A Vicenza abbiamo creato Nucleo21, una rete per start-up femminili. Non è un incubatore, non è un progetto gestito da altri. Siamo solo noi, ci troviamo e ci confrontiamo. Cerchiamo insieme le soluzioni per ognuna.

Raccontaci brevemente di quando sei riuscita a creare una collaborazione vincente.
Oltre alla bella avventura del Nucleo21, un altro progetto che è nato nel 2011 e tuttora continua con successo è stata la creazione del gruppo di lavoro La Bussola: sei giovani professionisti con formazioni complementari si sono uniti per creare un equipe educativa all’interno della cooperativa San Marco di Dueville. Da allora progettiamo e collaboriamo con scuole e privati, sostenendoci e considerandoci tutti di pari livello.

Cosa pensi di aver bisogno per far crescere la tua azienda?
La sessuologia necessita di essere sdoganata socialmente. Molte sono le problematiche del singolo e della coppia, ma spesso si cerca di nasconderle e rimangono irrisolte. Bisogna invece parlarne e trovare un aiuto qualificato perchè spesso la soluzione è decisamente accessibile e migliora sensibilmente la qualità della vita.

Qual’é stata una delle più grandi difficoltà che hai affrontato?
La diffidenza, le persone sono restie a confrontarsi con la sessualità.

Come hai superato le difficoltà?
Cerco di promuovere azioni che facciano capire che la sessualità è terreno di benessere e che darle il giusto spazio lungo tutto l’arco della vita significa svolgere un importante lavoro di prevenzione psicologica. Così nascono corsi per genitori, per educatori e per bambini e ragazzi.

Qual è il tuo sogno per il futuro?
Poter dire di essere una sessuologa senza creare scalpori tra le persone a cui mi presento. Poter valorizzare le persone che incontro. Saper accompagnare coppie e famiglie alla ricerca della loro serenità.

Cosa ti piace dell’iniziativa ”Open Day Donna“?
Ho scoperto l’iniziativa grazie ad una socia di Nucleo21, spero di creare rete e trovare soluzioni alle quali da sola non avrei mai pensato.

Credi che si debba continuare a proporre questo tipo di iniziative? Se sì, perché?
Ogni professione necessita la rete e la formazione. Spesso però ci sono troppi settori specializzati e non c’è unione tra settori diversi. Il settore commerciale, i servizi alla persona, la produzione artigianale… sembrano essere molto distanti tra loro, ma in realtà hanno molto in comune: il marketing, l’innovazione, la rete, il territorio, la burocrazia…

Come ci aiuterai concretamente a promuovere questa iniziativa?
Rispondendo a queste domande, creando rete col Nucleo21, facendo conoscere il più possibile questa bellissima iniziativa.

Perché credi sia bello mettere in rete la tua esperienza?
E’ un’esperienza come tante altre, ma può creare curiosità. Spesso si pensa l’impresa come qualcosa di lontano e inavvicinabile, invece siamo tutte qui.

Fai un invito diretto a tutte le donne che ci stanno leggendo, perchè partecipare all’Open Day Donna?
Per conoscerci e per formarci. Imparando cose nuove i problemi che riscontriamo quotidianamente diventano più sostenibili. Magari anche solo perchè li condividiamo con altri.

Anna Zanellato

www.studiozanellato.com

Ci vediamo all’ Open Day Donna! Se non l’hai ancora fatto iscriviti!